MestreToday

Qualcosa si muove nel "buco" dell'ex ospedale di Mestre: da lunedì si sistema il verde

Il nuovo proprietario, Alì, provvederà intanto a dare decoro alle aree affacciate verso l'esterno. Nel frattempo proseguono i rilievi in vista della costruzione del nuovo supermercato

È previsto per lunedì l'avvio di una prima fase delle operazioni che porteranno alla riqualificazione del "buco" lasciato dopo l'abbattimento dell'ex ospedale Umberto I, a Mestre, con costruzione di un nuovo supermercato. Alì, l’azienda aggiudicataria, ha comunicato che il 9 dicembre «accederà all’area per iniziare la pulizia della zona interclusa, come richiesto dal sindaco Brugnaro»; la pulizia, precisa la società, «prevederà un’attività di sfalcio delle sterpaglie con un’azione contemporanea di sistemazione e di riordino del verde che si affaccia sulle aree pubbliche del centro di Mestre», questo «per consentire un maggior decoro alla città in vista delle festività natalizie».

Lavori all'ex Umberto I

Nel frattempo i tecnici completeranno i rilievi degli edifici presenti nell’area, dettagliando il rilievo già eseguito nelle scorse settimane. Dai sopralluoghi attuati finora, dice Alì, «non si è fortunatamente riscontrato un eccessivo degrado, se non quello prodotto dall’abbandono del sito per molti anni». Da lunedì inizierà anche la sistemazione della zona che si affaccia sul Marzenego, che dovrà subire un intervento di pulizia della vegetazione spontanea. È «uno degli elementi principali - ha detto Gianni Canella, vicepresidente di Alì S.p.A. - da considerare pensando alla sua appartenenza al più ampio parco di cui fa parte e che è oggetto di riqualificazione da parte dell’amministrazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Brugnaro ha commentato: «Va riconosciuto che la nuova proprietà si è attivata da subito, come da nostra richiesta, per mettere ordine e decoro in una zona da troppo tempo trascurata. Ora rimaniamo in attesa di entrare nel merito del progetto di sviluppo di una delle aree più strategiche per il rilancio del centro di Mestre».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento