MestreToday

Rubano una barca, traditi dal gps: la polizia li rintraccia in un minuto e mezzo

Quando gli agenti li hanno sorpresi, erano intenti a togliere il motore per installarne un altro

Cento secondi. È il tempo che hanno impiegato gli agenti della squadra volanti della questura di Venezia a fermare tre ragazzi e il padre di uno di loro dopo il furto di una barca, a Mestre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La segnalazione è arrivata al 113 giovedì mattina da parte del proprietario dell'imbarcazione, un cofano dotato di Gps. Il segnale indicava che la barca si trovava probabilmente nel canale Osellino. La sala operativa ha immediatamente girato la nota alle volanti che si trovavano in zona e in un minuto e mezzo le pattuglie hanno rintracciato il natante segnalato e bloccato le quattro persone a bordo, intente a togliere il motore per installarne un altro. Tutti sono stati denunciati per ricettazione e la barca è stata restituita al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • Gli aggiornamenti sui casi di coronavirus

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Scoperto un traffico di ragazze schiavizzate e costrette a prostituirsi in strada

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Si masturba affacciato alla finestra, denunciato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento