MestreToday

Ladri in centro a Mestre: vetrina spaccata a mazzate e fuga con gli occhiali rubati

Furto nell'ottica Pienne di via Olivi, poi un tentativo a vuoto allo store Fastweb. I ladri hanno perso sangue, indaga la polizia

La vetrina rotta (foto Nicole Lincetto)

I ladri sono entrati in azione in piena notte nel centro di Mestre, in via Olivi. Alcuni residenti sono stati svegliati dal frastuono, perché i malviventi (in due, stando alle testimonianze) hanno utilizzato una mazza di ferro da cantiere per spaccare una vetrina, quella dell'ottica Pienne: sono riusciti a praticare un varco e a infilare le mani all'interno, racimolando alcune paia di occhiali esposti. Dopodiché sono passati al negozio Fastweb, poco più avanti, e anche lì hanno iniziato a martellare il vetro ma si sono interrotti quasi subito, forse disturbati dall'arrivo delle volanti. A quel punto sono fuggiti abbandonando l'attrezzo sul posto.

Furti nei negozi in centro a Mestre

La polizia è intervenuta sul posto poco dopo le chiamate dei residenti, intorno alle 3 e mezza. I ladri nel frattempo si erano dileguati, probabilmente scappando a piedi verso via Cappuccina. Dopodiché sono state avviate le indagini per dare un nome ai responsabili, indagini che potrebbero essere aiutate dalle immagini delle telecamere e anche dalle tracce lasciate dai malviventi: mentre frantumavano la vetrina, infatti, si sono probabilmente tagliati e hanno perso del sangue. La mattina successiva è arrivata sul posto anche la polizia scientifica, che ha eseguito tutti gli accertamenti del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento