MestreToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una denuncia e un Daspo alla stazione, il video delle operazioni di polizia

Polizia ferroviaria e Questura di Venezia, coordinate dal reparto Prevenzione Crimine e dai cinofili di Padova, sono state impegnate in controlli mirati, lo scorso fine settimana, finalizzati a contrastare illegalità e abusivismo

 

Polizia ferroviaria e Questura di Venezia, coordinate dal reparto Prevenzione Crimine e dal nucleo cinofili di Padova, sono state impegnate in controlli mirati, lo scorso fine settimana, finalizzati a contrastare illegalità e abusivismo nella stazione ferroviaria di Mestre e nelle zone limitrofe.

I provvedimenti

Nell’operazione sono state impiegate 11 pattuglie, con 32 agenti. Le persone controllate sono state 188, delle quali 2 sono state denunciate per inottemperanza al foglio di via obbligatorio e per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Una giovane, già gravata da precedenti per reati contro il patrimonio, ha cercato di sottrarsi al controllo, opponendo resistenza e cercando di darsi alla fuga. La stessa, rintracciata e successivamente identificata dagli operanti, è stata denunciata in stato di libertà, anche per l’inosservanza del divieto di ritorno nel territorio comunale, di cui è risultata destinataria. Nel corso dell’attività, infine, per 1 persona è stato emesso un Daspo urbano, provvedimento antidegrado e a tutela della sicurezza dei cittadini.

L'attività

L’attività di controllo denominata “Summer Clean Station”, che si è svolta sull’intero territorio nazionale in 10 delle principali stazioni ferroviarie, ha concretizzato quanto disposto dal capo della polizia e ha inteso accrescere il livello di sicurezza nelle stazioni che, in questo periodo di ferie estive, vedono il maggior afflusso di turisti e viaggiatori che utilizzano il treno per raggiungere le località di villeggiatura o le città d’arte. In questo contesto è stata data esecuzione a un’attività straordinaria di controllo di viaggiatori e bagagli sia all’interno della stazione di Mestre, che nei sottopassi ciclopedonali e nelle aree immediatamente vicine di Mestre e Marghera, spesso frequentate da persone dedite ad attività illecite.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento