MestreToday

Minacce scritte in arabo: a Mestre spuntano dei volantini pro-Islam

Tre fogli A4 sarebbero stati appesi sotto i portici e alle formate degli autobus. Una scritta in arabo recitava delle minacce nei confronti dell'Italia

Sono apparsi dal nulla ed in forma anonima, nessuno avrebbe visto chi li ha messi li e tantomeno per che motivo. Il Gazzettino riporta la vicenda di alcuni volantini che sarebbero stati appesi sotto i portici ed alle fermate degli autobus a Mestre. Fin qui nulla di particolare, se non che la scritta in arabo presente sui fogli A4 recitava testualmente: "Italiani adesso ridete, ma vedrete fra vent’anni quando le vostre donnacce ci dovranno servire e i vostri figli umiliarsi".

La raffiugurazione quindi comprendeva la scritta che campeggiava sullo striscione sorretto da una donna fotografata accanto a un gruppo di connazionali intenti a pregare Allah. In tutto le copie recuperate dalla Digos sarebbero tre, e le forze dell'ordine si sono subito messere alla ricerca del colpevole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora non si esclude nessuna pista, da quella dell'estrema destra che utilizzerebbe questi volantini per aizzare l'odio xenofobo alle minacce jihadiste, fino alla bravata di qualche singolo personaggio. In ogni caso il clima internazionale non aiuta e ogni minimo segnale dev'essere colto e studiato a fondo. L'attenzione della Digos si è quindi alzata e, per ora, l'unica cosa che si sa è che le locandine apparse sulle strade di Mestre sarebbero state fabbricate al computer usando immagini acquisite in rete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • Gli aggiornamenti sui casi di coronavirus

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Scoperto un traffico di ragazze schiavizzate e costrette a prostituirsi in strada

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

  • Si masturba affacciato alla finestra, denunciato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento