MestreToday

Spunta un residuato bellico durante gli scavi nel cantiere: lavori fermati a Carpenedo

Chi si è accorto della sua presenza lunedì ha allertato le forze dell'ordine. L'area verso le 15.10 è stata messa in sicurezza. La Prefettura deciderà come e quando asportare l'ogiva

Imprevisto durante gli scavi nel cantiere, a un certo punto spunta un'ogiva di cannone o d'artiglieria. Fuori programma nel primo pomeriggio di lunedì in via Trezzo, non distante dalla piazza di Carpenedo. Subito chi si è accorto della presenza del residuato bellico ha allertato le forze dell'ordine.

Messa in sicurezza

L'area verso le 15.10 di lunedì è stata messa in sicurezza dai vigili del fuoco, mentre in zona si sono portati gli artificieri della questura, i sanitari del 118 e le altre forze dell'ordine. Il coordinamento di questo tipo di allerte è in mano alla Prefettura, che dovrà disporre come e quando asportare il residuato bellico dal cantiere.

Bomba day

Non è la prima volta che si verificano ritrovamenti del genere in città, oggetto di violenti bombardamenti durante la seconda guerra mondiale. In occasione dei lavori di costruzione del tunnel tranviario, che passa sotto la stazione dei treni, per esempio, vennero trovati due grossi ordigni inesplosi. Al tempo, per la loro rimozione, si rese necessario evacuare interi palazzi in occasione di quello che venne ribattezzato il "bomba day".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Badante si schianta con l'auto: aveva un tasso alcolemico di 3,33

Torna su
VeneziaToday è in caricamento