MestreToday

Carabinieri nel campo sinti di Favaro Veneto: 2 donne e 2 uomini portati in carcere

Le manette, disposte dal Tribunale, sono scattate giovedì per reati contro il patrimonio

Sono entrati giovedì mattina nel campo sinti di via del Granoturco a Favaro Veneto, notificando a quattro dei suoi residenti l'ordinanza di carcerazione. Raffica di notifiche da parte dei carabinieri della compagnia di Mestre: il Tribunale ha disposto per due donne e due uomini il trasferimento in carcere (uno di loro era ristretto già ai domiciliari) per una serie di reati contro il patrimonio. In manette sono finite una 62enne, V.R., e una 31enne, R.F.. A Santa Maria Maggiore, invece, sono stati trasferiti B.T., un 43enne, e C.H., un 35enne. I furti sarebbero stati commessi in gran parte nella zona del Porodenonese, ma anche in territorio lagunare. Tutti e quattro devono scontare circa 1 anno di reclusione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Coronavirus, nuovi positivi in provincia di Venezia. Ricoveri stabili a 8

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento