MestreToday

Auchan Conad, il 23 dicembre è sciopero nazionale. Mobilitazione a Mestre

Niente di fatto al Mise martedì. Distanti le posizioni di sindacati e cooperative dei dettaglianti sulle assunzioni degli addetti di Margherita Distribuzione, filiale italiana del retailer francese

Auchan Mestre, archivio

Non sono notizie rassicuranti quelle che trapelano dal sito web della Filcams Cgil sull'incontro di oggi, martedì 17 dicembre, al Mise, con le sigle Fisascat Cisl e Uiltucs e i rappresentanti di Margherita Distribuzione spa, filiale italiana del retailer internazionale Auchan. Conad non avrebbe assunto alcun impegno a ricollocare i lavoratori, a livello nazionale. 

Lo sciopero

Le trattative erano state interrotte il 9 dicembre scorso con la proclamazione di 16 ore di sciopero, 8 delle quali sull’intero territorio nazionale il prossimo 23 dicembre. Il confronto era stato rimandato a oggi, martedì 17 dicembre, ma ha portato a un nulla di fatto. «Nonostante le reiterate disponibilità delle organizzazioni sindacali ad attivare i necessari interventi di ricorso agli ammortizzatori sociali (soprattutto al contratto di solidarietà), i referenti aziendali non hanno mostrato aperture», secondo Alessio Di Labio segretario nazionale Filcams Cgil.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ammortizzatori sociali

«È indispensabile chiarire quale sarà l’impegno di Conad per offrire alternative occupazionali alle lavoratrici e ai lavoratori attualmente occupati e quale sarà l’impegno delle cooperative di sistema (Conad nord ovest, Dettaglianti Alimentari Organizzati, Conad centro nord, Commercianti Indipendenti Associati, Pac2000A, Conad Adriatico e Conad Sicilia), verso i lavoratori dell’ex gruppo Auchan». Il ministero dello Sviluppo economico, secondo quanto riferito dalla sigla sindacale, ritiene gli ammortizzatori sociali, condivisi con i sindaci e i rappresentanti delle Regioni (tra le quali il Veneto), la risposta adeguata alla gestione della crisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento