MestreToday

Truffa negli investimenti, nei guai intermediario di Mestre

La guardia di finanza ha smascherato un sodalizio: nei guai sono finiti un legale cagliaritano e due intermediari, uno residente a Borgo Veneto e uno di Mestre

Promettevano facili guadagni con investimenti all'estero, consegnavano i primi cospicui rendimenti per invogliare a vincolare sempre più denaro e poi facevano sparire i soldi. È questa la truffa scoperta dalla guardia di finanza di Cagliari da un'indagine partita dalla compagnia delle fiamme gialle di Este (Padova) guidata dal tenente Andrea Zuppetti che ha fatto scattare l'arresto per un avvocato cagliaritano, Ernesto Pacini, e per i due mediatori Manrico Pozzati (58 anni) che vive a Borgo Veneto e il veneziano Andrea De Giglio domiciliato a Losanna ma di fatto residente a Mestre. Lo riporta PadovaOggi.

La truffa

I tre sono finiti ai domiciliari con l'accusa di truffa aggravata e abusivismo bancario, con l'aggravante della transnazionalità delle condotte delittuose. Ben 27 le persone truffate in Sardegna, Veneto e Lombardia che nel corso dei mesi hanno versato oltre un milione di euro. Le indagini sono scattate ad aprile dello scorso anno a seguito della segnalazione di una delle 27 vittime che aveva deciso di sottoscrivere dei contratti di investimento in fondi esteri con una società Slovacca guidata dal Padovano. All'uomo erano stati prospettati ricavi mensili del 14% sui 20mila euro versati. Una promessa che con il primo investimento di poche decine di migliaia di euro era stata mantenuta, poi con i successivi le cose erano andate diversamente e lui non aveva più visto un euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari sono risaliti velocemente all'avvocato di Cagliari e ai due intermediari finanziari, residenti a Padova e Venezia ognuno rappresentante di società estere, con sedi in Slovacchia e in Svizzera. Sono state individuate altre otto vittime della truffa in Sardegna e altre 18 in Veneto e Lombardia: sono tutti privati cittadini, sette sono anche ultrasettantenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento