MestreToday

Suicidio a Mestre, un imprenditore si impicca nella sua azienda

Un 64enne, M.B., si è tolto la vita nel capannone della sua ditta di ricambi auto. A trovare il corpo i carabinieri, intervenuti lunedì sera

Si è impiccato al muletto della sua azienda di ricambi auto di via Trento. Si allunga purtroppo la lista di imprenditori veneti che si sono tolti la vita negli ultimi anni. L'ennesima tragedia si è registrata a Mestre verso le 20.40 di lunedì. Il titolare della ditta, aperta nel 1989, è stato rinvenuto ormai senza vita all'interno del magazzino, dopo che quest'ultimo non era tornato a casa dopo il normale orario di lavoro.

A quel punto è stato lanciato dalla compagna l'allarme ai carabinieri, che hanno eseguito un sopralluogo accompagnati dalla segretaria dell'azienda e hanno fatto la tragica scoperta. Nessun dubbio sul fatto che si sia trattato di un gesto estremo. Vicino al corpo un articolato messaggio per i famigliari, con all'interno spiegate con lucidità non solo le cause che hanno portato alla decisione di togliersi la vita, ma anche le disposizioni per come gestire la situazione dopo che tutto si sarebbe concluso.

Alla base, ma le indagini dei militari dell'Arma sono ancora in corso, possibili motivi personali che come spesso accade in questi casi si sarebbero aggiunti ai problemi economici che stava attraversando la sua attività, di cui era titolare unico. Le preoccupazioni per il futuro e per i conti potrebbero quindi aver concorso a trascinare la vittima in una tragica spirale, da cui è difficile uscire. M.B., residente a Carpenedo, lascia una compagna e due figlie.

Costernati i vicini di casa dell'attività. Da più di due decenni avevano visto l'imprenditore lavorare senza sosta, ma negli ultimi tempi dai quattro dipendenti che c'erano sarebbe rimasta solo la segretaria. Colpa del minor numero di clienti e della crisi economica. "Lunedì pomeriggio l'ho visto posizionare un cartello con scritte nere e sfondo bianco con scritto 'chiuso per inventario' - racconta un residente - poi non l'ho più visto". La tragica verità solo nella tarda serata di lunedì, quando sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • Zanzare: i migliori repellenti naturali per allontanarle

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Si tuffa nel Piave: trascinato via dalla corrente scompare un ragazzo veneziano

  • Schianto fra 3 macchine, persone soccorse dal Suem 118 e portate all'ospedale

  • È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

  • Pozzecco e la sconfitta: «Al Taliercio non si può giocare. Andate affanculo: spero di perdere la prossima»

  • Schianto in A27, auto fuori strada finisce in un campo: ferite due veneziane

  • «Addetti alla sicurezza non in regola»: il questore mette i sigilli al King's di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento