MestreToday

Sparisce la fermata del degrado di Mestre, operai al lavoro in via Carducci

La struttura è stata rimossa per evitare che continuasse a diventare riferimento di senzatetto e di sbandati. L'assessore Zaccariotto: "Città più accogliente e ospitale"

Operai al lavoro martedì per ultimare le operazioni di demolizione e rimozione della pensilina dell'autobus in via Carducci, a Mestre, diventata da qualche tempo un rifugio per persone senza fissa dimora. Protetta da una struttura in muratura, coperta e dotata di panchina, la pensilina era stata trasformata in un luogo di bivacco contribuendo ad accrescere il degrado di un'area centrale di Mestre, coinvolta invece in un ampio processo di miglioramento dell'arredo urbano.

La rimozione della struttura è stata decisa dall'amministrazione dopo le numerose richieste della cittadinanza, anche con una specifica raccolta di firme, per sollecitare l'intervento. “L'offerta di servizi – ha dichiarato l'assessore ai lavori pubblici, Francesca Zaccariotto - passa necessariamente anche attraverso la cura ai particolari e la rimozione di ogni elemento che possa favorire il degrado. Una città bella e sicura è sicuramente una città più accogliente ed ospitale”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto si è risvegliato dal coma. Una perizia chiarirà le cause dell'incidente

  • Si è spento il sorriso più bello: Caorle stretta nel dolore per la morte di Juri

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • C'è un nuovo ristorante con due stelle Michelin a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento