MestreToday

Fermato in stazione con 4 chili di hashish

Operazione frutto della collaborazione tra la squadra mobile di Udine e la polfer di Mestre. L'uomo, di nazionalità afghana, viaggiava in un treno proveniente da Torino

L'imbeccata è arrivata dalla squadra mobile di Udine, che aveva da qualche tempo individuato il canale di traffico di droga proveniente da Milano e diretto a Udine. Gli agenti della polizia ferroviaria di Mestre hanno così potuto arrestare in stazione un cittadino afghano di 29 anni, trovato in possesso di 4 chilogrammi di hashish destinati proprio alla piazza di Udine.

In treno con 4 chili di droga

La collaborazione tra le due questure ha permesso di identificare il corriere in un treno proveniente da Torino via Milano. Gli agenti della polfer di Mestre, grazie alle foto del sospettato fornite dai colleghi, sono riusciti ad individuare l'uomo e a fare controlli approfonditi ai suoi bagagli. Nello specifico, all'interno dello zaino che portava con sé nascondeva 4 involucri da un chilo ciascuno di hashish, 2 telefoni cellulari e circa 600 euro in contanti. Lo stupefacente, nel giro di pochi giorni, sarebbe stato diviso tra i piccoli spacciatori attivi nelle stazioni dei treni e delle corriere e in alcuni parchi pubblici di Udine. Il 29enne è stato a quel punto arrestato e condotto in carcere a Venezia, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Tutta la droga è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento