MestreToday

San Giuliano: si getta nel canale per farla finita, 52enne si tuffa e la salva

L'episodio poco prima delle 12.30. Una 42enne residente a Spinea era segnalata sul cavalcavia che collega la zona a via della Libertà mentre si sporgeva dal parapetto. Poi si è lasciata cadere

La zona del salvataggio

Ha visto quella donna buttarsi dal cavalcavia in acqua con l'intento di farla finita e non ha esitato a tuffarsi e metterla in salvo. O.B., 52enne di Marcon, poco prima delle 12.30 stava transitando nelle vicinanze del cavalcavia di San Giuliano, quando si è trovato davanti agli occhi la scena. La donna, 42enne residente a Spinea, era già stata segnalata alla polizia da altri cittadini in transito sul cavalcavia che collega via della Libertà alla zona del parco. Si sporgeva dal parapetto, con l'intenzione di lasciarsi cadere di sotto.

 

Poi il volo di alcuni metri. Sul posto, fortunatamente, erano appena arrivati anche due vigili del fuoco che da Mestre erano diretti in Procura a Venezia. Accorgendosi dell'assembramento di persone in cima al ponte si sono fermati e hanno controllato la situazione. Subito dopo il tuffo delll'automobilista, quindi, è stato il turno di uno dei due pompieri, che è entrato in acqua incuneandosi per un passaggio alla base del cavalcavia. Il 52enne, infatti, era in difficoltà alle prese con la "furia" della donna, che non voleva saperne di farsi trascinare a riva. A un certo punto l'uomo, allo stremo delle forze, si è aggrappato a una barca di pescatori di passaggio, per riuscire a tenere la 42enne a galla. Fondamentale l'intervento del vigile del fuoco, che ha permesso di percorrere gli ultimi metri e trascinare la donna verso la salvezza, assieme alle operazioni di rianimazione messe in pratica dal collega, che si è adoperato mettendo in atto le procedure di primo soccorso appena la malcapitata ha raggiunto la riva.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Subito dopo aver toccato terra, infatti, l'aspirante suicida si è sentita male, perdendo a tratti i sensi. Sul posto dopo pochi minuti i sanitari del Suem, che l'hanno caricata in ambulanza e trasportata all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dove non verserebbe in gravi condizioni. E' intervenuta anche la polizia, con una volante lagunare e una "di terra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento