MestreToday

Mestre: sequestrano tre persone per rapina, incastrati dal sistema video

Momenti di terrore poco dopo le 13 di ieri al negozio Sport Marine di via Paganello 15. Tre malviventi hanno fatto irruzione e, con la minaccia di una pistola, hanno immobilizzato i presenti

Sequestrano tre persone ma finiscono in manette grazie all'intervento della polizia. Momenti di terrore poco dopo le 13 di ieri pomeriggio nel punto vendita Sport Marine di via Paganello 15 a Mestre. Tre rapinatori, a viso scoperto, hanno fatto irruzione nel negozio di attrezzature nautiche e hanno aggredito la responsabile. L'uomo con la pistola in pugno, dall'accento dell'Est, ha puntato l'arma verso la donna, dopo che lei era uscita dalla porta di servizio, poi le ha coperto gli occhi con del nastro adesivo e l'ha immobilizzata su una sedia con i polsi legati da delle fascette di plastica. Questo per venti lunghi minuti. "Ero terrorizzata - dichiara - poi non ho visto più niente. Mi hanno chiuso in un ufficio e sentivo che il mio titolare e il mio collega erano rientrati. Sono stati aggrediti anche loro e sono stati portati nella stessa stanza in cui mi trovavo io. Poi è arrivata la polizia".

La donna, infatti, non avrebbe potuto avvertire di quanto stava accadendo il titolare e il collega, che si trovavano in strada al momento dell'irruzione. Rientrati, si sono trovati davanti la scena agghiacciante della donna incappucciata e minacciata con l'arma da fuoco, una scacciacani. Anche loro quindi sono rimasti in balia dei rapinatori. Il titolare sarebbe stato anche malmenato. Quando è arrivata la polizia, messa in allarme dal sistema di videosorveglianza della Ascom, i malviventi avevano già caricato sul loro furgone merce per 100mila euro. Grazie a questo moderno congegno antirapina, in questura si sono vissuti "in diretta" i momenti dell'irruzione. Segnalando subito la necessità di intervenire.

 

Gli agenti delle volanti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico hanno circondato la zona con quattro pattuglie e sono riusciti a mettere in sicurezza le tre persone sequestrate. Arrestati i rapinatori, tre cittadini di origine lituana rispettivamente di 21, 26 e 40 anni. Stavano tranquillamente riempiendo il loro automezzo dalla targa irlandese di motori nautici. Il sequestro è durato circa 25 minuti. Ora le indagini proseguono per stabilire se questo tentato colpo sia riconducibile alla serie di rapine alle darsene del Veneziano che si sono registrati nelle ultime settimane tra Sottomarina e Malcontenta.

 

I CASI PRECEDENTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento