MestreToday

Canile a San Giuliano: pubblicato il bando per realizzare la struttura

Importo complessivo dell'appalto 1.097.000 euro. La gara si svolgerà giovedì 29 agosto prossimo e la scadenza per la presentazione delle offerte è il 28 agosto a mezzogiorno

Il modello della struttura

È stato pubblicato dal Comune all'Albo pretorio il bando di gara per la realizzazione del nuovo rifugio per animali randagi all’interno del parco San Giuliano a Mestre. Importo complessivo dell'appalto 1.097.000 euro, oneri fiscali esclusi. La gara si svolgerà giovedì 29 agosto prossimo e la scadenza per la presentazione delle offerte è il 28 agosto alle ore 12.

Il progetto

L’intervento sarà realizzato in un’area di quasi 4.500 metri quadri all’estremità nord-est del parco di San Giuliano per un valore complessivo di 1,4 milioni di euro, 800 metri quadri destinati al ricovero degli animali abbandonati (300 metri quadri di superficie coperta e 500 metri quadri di superficie scoperta) dove potranno essere ospitati fino a 100 cani dei quali il 45% di taglia piccola, il 32% di taglia media e il 23% di taglia grande. A questo sarà connesso un locale operativo di 200 metri quadri e un’ area di sgambatura per un totale di oltre 1.200 metri quadri. La struttura, alla quale si accederà da via Orlanda attraverso una viabilità interna che collega anche l’adiacente canile sanitario, vedrà anche la realizzazione di un’area destinata a parcheggio. L’edificio operativo, di forma rettangolare, ospiterà i locali di servizio funzionali per assicurare la gestione, la pulizia e la somministrazione del cibo agli animali. Il ricovero dei cani sarà costituito da un fabbricato con copertura in legno lamellare all’interno del quale sono posizionati, distribuiti su due file parallele, i 18 box modulari che avranno misure variabili a seconda della tipologia del cane da ospitare.

Schermata 2019-07-20 alle 12.28.28-2

Le tempistiche

«A fine febbraio scorso la giunta ha dato il via libera al progetto definitivo del canile - commenta l'assessore all'Urbanistica e all'Ambiente Massimiliano De Martin - e ora abbiamo il bando per la realizzazione di una struttura che dà un tetto ai cani senza casa. Era da trent’anni che la città aspettava una risposta concreta ed efficace per dare agli animali randagi un luogo sicuro e accogliente. Qui, grazie all’ampia zona destinata allo sgambamento, i volontari, le tante associazioni animaliste, e gli amanti dei cani potranno stare con i loro amici a 4 zampe, farli passeggiare a parco San Giuliano e, soprattutto, creare valide opportunità per incentivare l’adozione degli animali. Ora ci auguriamo che partecipino alla gara ditte serie e preparate in grado di realizzare una struttura a regola d'arte nella speranza che già nei primi mesi del 2020 si possa consegnare alla città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intera opera sull'area

Il nuovo canile si inserisce in un progetto, per un importo complessivo di decine di milioni, avviato dall’amministrazione comunale, che prevede interventi di riqualificazione dell’area di San Giuliano, tra cui la realizzazione della passerella ciclo pedonale (1 milione e 500mila euro), che collegherà il polo universitario di via Torino con Forte Marghera, le opere di riqualificazione ambientale e delle rive di San Giuliano, o la sistemazione dei capannoni dei trasportatori finanziata dai trasportatori stessi. Per le strutture al servizio delle grandi manifestazioni sono stati stanziati più di 1,2 milioni di euro, e, oltre 7 milioni e 700mila euro saranno impiegati per il progetto di riordino del polo nautico e opere complementari, con la realizzazione di 360 posti per il rimessaggio delle barche e la demolizione e ricostruzione delle strutture che le associazioni remiere utilizzano attualmente come ricovero per le imbarcazioni. Le nuove strutture saranno realizzate su due livelli, una a piano terra, che mantiene le metrature attuali, e uno soppalcato, che ospiterà 2 palestre per attività legate alla voga, una club house, nuovi spogliatoi e un bar con terrazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento