MestreToday

Eventi al parco San Giuliano, d'ora in poi per l'utilizzo si paga l'"affitto"

Lo prevede il nuovo regolamento, che dovrebbe essere approvato entro alcune settimane. A 11 anni dall'apertura c'è bisogno di interventi straordinari

D'ora in poi si paga: chi organizza manifestazioni al parco San Giuliano di Mestre dovrà elargire un contributo, in base al nuovo tariffario in preparazione, per le spese di manutenzione dell'area. Una misura necessaria, riporta il Gazzettino, per rimpinguare le casse dell'istituzione Bosco e Grandi Parchi. Passati ormai 11 anni dalla sua apertura, infatti, il parco San Giuliano ha bisogno di interventi per essere rimesso a nuovo: operazioni che vanno oltre lo sfalcio dell’erba e l’ordinaria manutenzione.

Dunque, mai più eventi gratis, specialmente quelli a pagamento: lo specifica il nuovo regolamento, la cui bozza è definita e che dovrebbe essere approvato a breve: d'altra parte fino a ora anche le grandi manifestazioni che prevedevano un biglietto d'ingresso, come concerti e villaggi estivi, non hanno fatto entrare un solo euro nelle casse dell'istituzione, che pure deve fare i conti con le spese necessarie. Nel frattempo si fa appello alla futura amministrazione del Comune, che dovrà prendersi carico della situazione del parco: i fondi per sfalci e potature sono sufficienti fino a maggio, poi passerà tutto al nuovo sindaco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
A 11 anni dall’inaugurazione del 2004, specifica il presidente dell'istituzione Giovanni Caprioglio, il parco ha bisogno anche di interventi di manutenzione straordinaria su percorsi e alberature: tra l'altro, non ci sono ancora tutte le piante previste dal progetto iniziale. Per festeggiare il decennale nel 2014 si è deciso di piantare 100 alberi all’anno, ma servono risorse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento