MestreToday

Overdose in casa, salvato dai carabinieri

L'intervento in un appartamento di via Torre Belfredo nel pomeriggio di martedì

L'allerta al 112 è giunta da un vicino di casa che aveva sentito provenire dei lamenti dall'appartamento, l'intervento dei militari del Norm che si trovavano in pelustrazione in zona è stato immediato. Nel pomeriggio di martedì, i carabinieri di Mestre, con l'aiuto dei vigili del fuoco e del personale del 118, hanno salvato la vita ad un uomo di 46 anni in preda ad una overdose da eroina.

In overdose

Quando sono arrivati nell'abitazione di via Torre Belfredo, si sono subito resi conto che qualcosa non andava: l'inquilino non rispondeva e c'era il timore che fosse stato colto da malore. I militari hanno quindi allertato i pompieri per aprire la porta bloccata dall'interno, così come i soccorsi medici. Una volta nell'appartamento hanno avuto conferma ai propri timori: si sono trovati infatti davanti all'uomo, in preda ad una forte crisi per l'assunzione di una dose eccessiva di eroina. Poco distante, a terra, c'era ancora la siringa intrisa della sostanza.

I soccorsi

Al personale del Suem 118 è spettato il compito di soccorrere l'uomo, ripristinandone la normale respirazione prima di condurlo in ospedale per il ricovero.

Potrebbe interessarti

  • Sabbia in casa: i trucchi per liberarsene con facilità

  • Come combattere il caldo quando si viaggia in auto

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Meteo instabile nelle prossime ore: arriva l'ondata di calore, in Veneto rovesci e temporali

  • Confermati temporale e grandine, nel Veneziano crolleranno le temperature

  • Incidenti sul Passante: una Ferrari incastrata sotto un camion

  • Dalla pesca al furto: denunciati ragazzi veneziani

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

Torna su
VeneziaToday è in caricamento