MestreToday

Prima le risse, poi spuntano le lame: in 3 all'ospedale con ferite da arma da taglio

Due episodi domenica sera in zona stazione a Mestre. Un 24enne tunisino è stato portato in gravi condizioni all'Angelo, poi è migliorato. Due nigeriani si feriscono nel piazzale dei bus

I motivi dell'aggressione li sa solo lui, ma viste le sue condizioni domenica sera non avrebbe spiegato granché. Fatto sta che in due occasioni (ci sono in corso accertamenti per capire se gli eventi sono collegati o meno) i sanitari del 118 e la polizia sono dovuti intervenire per soccorrere persone ferite da arma da taglio o da corpi contundenti, come il coccio di una bottiglia. Dalle parole, infatti, in pochi istanti si è passati ai fatti.

In un caso l'allarme è scattato nel momento in cui passanti e residenti hanno visto un giovane di origini magrebine camminare sanguinante in via Cappuccina in direzione dello scalo ferroviario. Perdeva molto sangue, raggiunto con ogni probabilità da un coccio di bottiglia al collo. Gli era stata tagliata in maniera superficiale (per fortuna) l'arteria giugulare. Si tratta di un 24enne tunisino con precedenti per spaccio e per furto. E' stato trasferito all'ospedale dell'Angelo: i medici sono dovuti ricorrere a un piccolo intervento per lenire le conseguenze della ferita. Le tracce ematiche erano ben visibili a terra. In ospedale è intervenuta anche la polizia scientifica per rilevare le impronte del paziente, dato che all'inizio era senza documenti per procedere all'identificazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Più o meno negli stessi minuti, verso le 23, sono stati soccorsi dal personale del 118 altre due uomini nel piazzale del capolina Atvo: si tratta di un 24enne nigeriano raggiunto da un fendente al fianco sinistro, dimesso un paio d'ore più tardi, e di un suo connazionale 26enne alle prese con tagli superficiali. Anche lui è stato dimesso un paio d'ore più tardi dal suo arrivo al pronto soccorso dell'Angelo. Possibile che si tratti di episodi distinti, anche se verificatisi in una zona ristretta e a poco tempo di distanza. Sui motivi per cui il 24enne tunisino è stato ferito al collo sta indagando la squadra mobile, specie per far luce su quale sia stata la causa scatenante dell'evento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento