MestreToday

Rapinò una tabaccheria, finisce in carcere

Arrestato un 49enne che nel 2017 aveva commesso una rapina in una tabaccheria di Zelarino

Due anni e quattro mesi. E' quanto deve scontare G.S., 49 enne di origini campane e residente a Mestre, che è stato rintracciato mercoledì dalla polizia. L'uomo è accusato di aver commesso, nel 2017, una rapina a mano armata in una tabaccheria di Zelarino. 

Dopo il colpo, insieme a un complice, era riuscito a fuggire con un bottino di 2mila euro. Gli agenti della squadra volanti poco dopo erano riusciti a intercettarlo e, in attesa del processo, il 49enne era finito ai domiciliari. Dal 28 febbraio di quest'anno la condanna è diventata definitiva e i poliziotti del commissariato di Mestre, su disposizione della procura, hanno eseguito l'ordine di carcerazione nei suoi confronti. Adesso, l'uomo è rinchiuso al Santa Maria Maggiore di Venezia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento