MestreToday

Inseguimento e arresto: trovato con tre etti di hashish

Un 33enne arrestato dalla polizia locale a Mestre

Un 33enne mestrino è stato arrestato dalla polizia locale con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo è stato sorpreso sabato durante un servizio antidroga effettuato dagli agenti del Servizio sicurezza urbana nel quartiere Santa Barbara a Mestre: nella zona, infatti, era stata segnalata da qualche tempo la presenza di persone sospette.

Alla vista degli agenti il pusher si è allontanato velocemente e, quando gli è stato intimato l'alt, si è messo a correre lungo via Calucci. Gli uomini in divisa lo hanno inseguito sia a piedi che con le auto di servizio, riuscendo a bloccarlo poco dopo. Nel frattempo lui aveva tentato di liberarsi di un involucro che è stato recuperato e che conteneva un panetto di hashish del peso di un etto. L'operazione è proseguita nell'abitazione dello spacciatore, a poche centinaia di metri di distanza: lì, all'interno del garage, sono stati trovati altri due etti della stessa sostanza, oltre ad alcuni spinelli e 250 euro in contanti. Il tutto è finito sotto sequestro, mentre il pusher è stato processato stamattina e condannato a un anno di reclusione e 3mila euro di multa.

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Intolleranza al lattosio: i sintomi a cui stare attenti e come trattarla

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Malfunzionamento ad un motore: attive le torce del cracking

  • Rischia di annegare, soccorso dall'elicottero del Suem in spiaggia

  • Sciopero del trasporto pubblico: a rischio treni e autobus

  • Italo assume a Venezia: 5 mesi di stage e poi contratti a tempo indeterminato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento