MestreToday

Spaccia all'altezza di Villa Querini: nascondeva le dosi di cocaina in bocca

L'intervento della polizia venerdì mattina, impegnata in un servizio sul territorio

Parco di Villa Querini

Stavano perlustrando il territorio in un normale servizio di controllo, quando hanno adocchiato, all'altezza di Villa Querini, tre extracomunitari avvicinati da un uomo in sella ad una bicicletta. L'atteggiamento del gruppetto ha insospettito gli agenti delle volanti di Venezia, i quali hanno deciso di defilarsi ed osservare a distanza. Ad un certo punto uno dei tre pusher ha letteralmente sputato dalla bocca un involucro, poi consegnato al ciclista in cambio di denaro.

L'intervento degli agenti

Immediato, a quel punto, è stato l'intervento degli agenti, che hanno fermato l'acquirente, un 46enne di Venezia. In suo possesso due involucri appena comprati dai pusher, contenenti cocaina. A quel punto i poliziotti, con l'ausilio di un'altra volante hanno fermato il pusher, E.O. di 24 anni, cittadino nigeriano, i cui spostamenti, nel frattempo, erano stati attentamente monitorati. Condotto in questura per gli accertamenti del caso, è emerso come a proprio carico fosse stato emesso un foglio di via lo scorso mese di luglio. Per lui sono scattate le denunce per spaccio e inottemperanza al divieto di ritorno.

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Intolleranza al lattosio: i sintomi a cui stare attenti e come trattarla

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Malfunzionamento ad un motore: attive le torce del cracking

  • Rischia di annegare, soccorso dall'elicottero del Suem in spiaggia

  • Sciopero del trasporto pubblico: a rischio treni e autobus

  • Italo assume a Venezia: 5 mesi di stage e poi contratti a tempo indeterminato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento