MestreToday

Brugnaro presenta il futuro di San Giuliano: "Sarà una parte centrale e vitale della città"

Il sindaco al Circolo canottieri di Mestre, slide dopo slide, ha annunciato il nuovo canile, la nuova "stecca" dei trasportatori, il nuovo Polo remiero e la predisposizione per i grandi eventi

"Questa non è un'isola, questa è una parte centrale della città. Per questo abbiamo lavorato in silenzio, ma ora possiamo mostrarvi il futuro di San Giuliano. Sono progetti che sono già finanziati, si parte". Il sindaco Luigi Brugnaro martedì pomeriggio, al circolo canottieri di Mestre, ha presentato il progetto di riqualificazione della zona, dove insistono (e insisteranno) realtà diverse con interessi lontani l'uno dall'altro: "Ma abbiamo lavorato insieme, e questo è l'elemento più bello - ha affermato il primo cittadino - trasportatori, remiere, associazioni... Tutti hanno portato il loro contributo". 

02-17-8

Bici: collegamenti con via Torino e Ponte della Libertà

Sul fronte viabilistico confermata la passerella ciclopedonale che collegherà via Torino a Forte Marghera e San Giuliano (già finanziato da tempo) ma tra i rendering presentati dal titolare di Ca' Farsetti è rimasta anche la seconda possibile passerella: quella che collegherà punta San Giuliano alla zona dei Pili. "Gli studenti in questo modo potranno partire dal campus di via Torino, fermarsi a Forte Marghera o continuare fino a San Giuliano attraverso il ponte strallato, magari per fare sport - ha sottolinato Brugnaro - diventa davvero un campus all'americana. E poi, con il collegamento fino al ponte della Libertà, si potrà arrivare in bici fino a Venezia, o viceversa. Ci sono gli studenti anche a Santa Marta...". Fin qui i giovani, che potranno muoversi dalla laguna alla terraferma in bici, ma anche le remiere dovrebbero poter contare su una situazione di vantaggio: "Perché chi vorrà venire a remare potrà scendere dal tram, attraversare la passerella ed essere già qui - ha continuato il titolare di Ca' Farsetti - lì ci facciamo una fermata Actv, sarete in connessione con l'intera città metropolitana". Per la passerella "sull'acqua" scatterà un concorso pubblico di progettazione e, se le risorse lo permetteranno, sarà anche coperta.

03-12

A nuovo la riva dei trasportatori

A pochi metri da lì, invece, sarà sistemata la riva dei trasportatori, con cui il Comune ha stretto un accordo assieme all'Ater (proprietaria di una striscia di terra): il progetto, che a breve sarà portato in giunta, sarà finanziato dalle ditte stesse. La strada sarà spostata e gli ingressi per i camion delle aziende saranno divisi e messi in sicurezza. Sull'altro versante ci sarà un "confine arboreo" a indicare l'inizio del parco.

04-11

Il nuovo canile e i grandi eventi

Uno dei punti interrogativi che ha caratterizzato in questi mesi San Giuliano è stato il nuovo canile: "Sarà ricostruito completamente con 1,4 milioni di euro - ha annunciato il sindaco - ci sarà un capannone con i box divisi e la corsia centrale per raggiungere gli animali". Confermati anche i grandi eventi: "L'idea è di non farne chissà quanti, ma che qualcosa di bello venga organizzato è opportuno - ha continuato Brugnaro - Ci sarà la possibilità di montare una barriera in occasione dei concerti e per il resto abbiamo pensato a sistemi per aiutare le operazioni di carico e scarico nella zona del tamburello, specie per i camion, così da rendere competitivo al massimo il montaggio di un palco. Predisporremo delle zone per posizionare i bagni - ha continuato - Ripeto, non sarà più di qualche manifestazione, ma sicuramente l'area così diventa più competitiva e attrattiva". 

06-9

Quasi 8 milioni per il nuovo Polo nautico

Il colpo di teatro Brugnaro se l'è tenuto a fine incontro, giocando in casa: "Per voi, per il Polo nautico, abbiamo deciso di mettere 7.762.000 euro - ha annunciato Brugnaro - è tutto stato già condiviso con la Soprintendenza. I capannoni saranno su due livelli, per cui ci sarà spazio anche per la palestra e per altri servizi che non ci sono mai stati. Vogliamo rendere il Polo nautico un'eccellenza di Mestre - ha continuato il sindaco - Il bar sarà rifatto e abbellito e il piazzale sarà rimesso a nuovo così come i posti barca, ce ne saranno 360 nuovi. In più - ha concluso - con l'accordo delle remiere, i cittadini potranno riappropriarsi dell'affaccio su Venezia. Perché questo deve essere e sarà uno dei baricentri della città".


07-5

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • Zanzare: i migliori repellenti naturali per allontanarle

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Si tuffa nel Piave: trascinato via dalla corrente scompare un ragazzo veneziano

  • Schianto fra 3 macchine, persone soccorse dal Suem 118 e portate all'ospedale

  • È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

  • Pozzecco e la sconfitta: «Al Taliercio non si può giocare. Andate affanculo: spero di perdere la prossima»

  • Schianto in A27, auto fuori strada finisce in un campo: ferite due veneziane

  • «Addetti alla sicurezza non in regola»: il questore mette i sigilli al King's di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento