MestreToday

Anche Mestre avrà il suo mercato coperto: via Fapanni come le grandi capitali europee?

Vicina la chiusura del cerchio del progetto finanziato con 2 milioni di euro del Patto per Venezia. Lavori la prossima estate, in contemporanea struttura provvisoria in piazzetta Coin

Ora è "provvisorio ma permanente", tra un anno sarà permanente senza se e senza ma. Si tratta del mercato di via Fapanni a Mestre, che, grazie alle risorse messe a disposizione dal Patto per Venezia firmato a suo tempo dall'ex presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il sindaco Luigi Brugnaro, diventerà nelle intenzioni dell'amministrazione comunale una grande struttura coperta alla stregua di quelle delle grandi città europee. Il mercato è nato nel 1992 e da allora è considerato struttura provvisoria: è passato un quarto di secolo e i banchi sono ancora là. A quanto pare la chiusura del cerchio sarebbe vicina, dopo più d'un colloquio tra Ca' Farsetti e gli operatori commerciali. 

Lavori il prossimo anno

Il progetto, che prevede una copertura totale dell'area e il rifacimento di tutti i sottoservizi, sarà messo a gara nei prossimi mesi, mentre i lavori veri e propri dovrebbero iniziare a metà giugno del prossimo anno, in "bassa stagione". Per non danneggiare i commercianti sarà predisposta, sempre da chi vincerà l'appalto, una struttura provvisoria in piazzetta Coin che permetterà ai clienti di effettuare le spese come sempre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo centri commerciali?

Nel giro di 90 giorni, poi, il taglio del nastro e la volontà di rendere Mestre più simile alle grandi realtà del Vecchio continente e non più solo la "città dei centri commerciali", spuntati un po' ovunque in periferia. Mercoledì mattina a spiegare "sul posto" le linee principali del progetto è stato lo stesso Brugnaro, sottolineando come i lavori dovranno essere rapidi e coordinati: per questo motivo a breve saranno in programma incontri pubblici con gli operatori. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento