MestreToday

Sventato un nuovo tentativo di effrazione alla Nave, Ater: «Non ci spaventano le minacce»

L'intervento del presidente Raffaele Speranzon dopo il commento apparso sulla pagina Facebook dell'Ente

Nave via dello Squero nel quartiere Altobello a Mestre

L'Ater è intervenuta in un appartamento alla Nave1, il complesso edilizio di case popolari in via dello Squero, nel quartiere Altobello, che necessitava di manutenzione, prima di poter essere riassegnato. Nel farlo ha sventato un nuovo tentativo di effrazione. Agli uffici dell’Ater di Venezia, infatti, era giunta segnalazione che la lastra anti-intruso, davanti alla porta d’ingresso, era stata completamente divelta. Si tratta di un’abitazione sfitta. Sono apparsi poi sulla pagina Facebook dell'Ente alcuni commenti sugli sgomberi, rivolti al presidente dell’Ater, Raffaele Speranzon. 

Segnalazione

Non è la prima volta che accade ad Altobello, ma l’attenzione è alta verso questi episodi che si cercano di contrastare con interventi tempestivi. I tecnici del settore Manutenzione si sono mossi subito e dopo essersi assicurati che nell’appartamento non ci fosse nessuno, hanno richiuso l’alloggio e ripristinato le condizioni di sicurezza. «Proseguiamo nella battaglia – dice Speranzon - contro le effrazioni e le occupazioni degli alloggi pubblici, grazie anche alle segnalazioni di inquilini e residenti, le “sentinelle” sul territorio che ci aiutano a tutelare il patrimonio pubblico. A qualcuno questa battaglia sembra dare fastidio. Ieri sera, sul profilo Facebook dell’Ater di Venezia, è stato pubblicato da un utente un commento offensivo e minaccioso nei confronti del presidente, sotto alla notizia degli sgomberi svolti in due alloggi Ater nel sestiere di Castello, pochi giorni fa. Il commento sarà oggetto di querela e segnalazione alla polizia postale».

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento