MestreToday

Due minori presi dai carabinieri dopo aver picchiato i gestori di un market

L'episodio in Corso del Popolo a Mestre. I giovani erano stati scoperti a rubare. Sono stati individuati poco dopo e denunciati per rapina impropria

Due minorenni mestrini, rispettivamente classe 2003 e 2002, sono stati bloccati dai carabinieri domenica pomeriggio dopo aver malmenato i gestori di un market in Corso del Popolo. Dapprima erano entrati nel negozio con l'intenzione di rubare: con una scusa avevano distratto il proprietario e un dipendente (di nazionalità cingalese) e avevano sottratto un paio di occhiali da sole in esposizione, dopodiché sono usciti fuori. I loro movimenti, però, sono stati notati e così i due negozianti li hanno seguiti all'esterno, cercando di farsi restituire la merce.

Rapina

A quel punto i ragazzini hanno reagito con violenza, ingaggiando una colluttazione con calci, pugni e spintoni e procurando ai due cingalesi ematomi al collo con ecchimosi. Subito è stato lanciato l'allarme al 112 sul posto è arrivata una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile. Prestati i primi soccorsi ai commercianti, i carabinieri si sono messi alla ricerca dei due rapinatori, individuandoli poco dopo in una via poco distante. Li hanno accompagnati in caserma, identificati e denunciati in stato di libertà per rapina impropria.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento