MestreToday

Minacce di morte e molestie continue all'ex compagna: 29enne in manette

L'uomo, un portoghese residente a Mestre, è stato portato in carcere a Venezia. Dopo l'ultimo episodio di violenza, nel quale avrebbe aggredito anche il padre dell'ex convivente, la donna ha trovato il coraggio di denunciarlo

Non aveva accettato la fine della loro relazione, motivo per cui da settembre si è reso protagonista di un'escalation di minacce e violenze nei confronti dell'ex compagna. La chiamava di continuo, le mandava messaggi, la minacciava di morte. Quella dell'uomo era una molestia senza fine, e la donna aveva paura di denunciarlo alla polizia. Dopo l'ennesimo episodio, però, si è fatta forza e si è rivolta agli agenti del commissariato di Mestre. L'uomo, A.D.F.N., 29enne residente a Mestre, è stato arrestato e condotto in carcere a Santa Maria Maggiore.

Aggressione all'ex compagna e al padre

Nella serata di mercoledì le telefonate dell'ex convivente si sono fatte sempre più insistenti, a decine. Dopo i messaggi e le minacce, il giovane si è fatto trovare sotto la casa dei genitori della donna: prima l'avrebbe aggredita, poi avrebbe anche cercato di ferire con un taglierino il padre. A quel punto la ragazza ha lanciato l'allarme alla polizia, che ha attivato la procedura di emergenza, chiedendo l'intervento immediato della procura di Venezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In carcere

In poche ore gli agenti hanno ricostruito gli episodi di violenza del giovane; vista la gravità, l'aurotità giudiziaria ha quindi emesso un'ordinanza di custodia cautale nei confronti del 29enne, accusato di tentate lesioni aggravate e maltrattamenti alla figlia. Rintracciato nella tarda serata di ieri, è stato portato in prigione a Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento