MestreToday

Barricato, minaccia l'amica con delle forbici. In casa anche eroina

I carabinieri hanno arrestato un 22enne a Mestre. Era ospite di una connazionale e praticava l'attività di spaccio

Si è chiuso nell'abitazione in cui era ospitato da alcuni giorni, ha minacciato l'amica (legittima inquilina) e poi ha reagito con violenza all'arrivo dei carabinieri. Alla fine gli operatori del Nucleo radiomobile della compagnia di Mestre hanno arrestato P.B., nigeriano 22enne, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di droga. Il giovane, inoltre, è stato denunciato per violenza privata aggravata nei confronti della connazionale.

Arresto

L’intervento è partito proprio dalla segnalazione di una violenza in corso all’interno dell'appartamento, che si trova nel centro di Mestre. Armato di forbici, il giovane stava minacciando la donna per impedirle di entrare in casa. I carabinieri sono arrivati velocemente e a quel punto il 22enne si è agitato ancora di più: ha tentato di tenere fuori anche gli uomini in divisa, ma loro - non senza fatica - sono riusciti a entrare e disarmarlo.

Droga

Dalla successiva perquisizione si è capito il motivo di tanta agitazione: in casa erano nascoste 13 dosi di eroina per un peso totale di 13 grammi, oltre a una modica sostanza di marijuana e il necessario per taglio e confezionamento. Si presume che la droga fosse destinata allo spaccio in zona. Il tutto è stato sequestrato, insieme a 70 euro in contanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento