MestreToday

Carabinieri e Municipale contro gli abusivi: piovono sanzioni e mimose sequestrate

Attività prolifica dei militari dell'Arma e della polizia locale, che hanno setacciato la terraferma per sanare sul nascere la vendita abusiva di mimose nel giorno della festa della donna

Giornata internazionale della donna, carabinieri di Mestre in trincea contro i venditori abusivi di mimose. I militari dell'Arma, per combattere quella che l'8 marzo, ogni anno, si tramuta in una vera e propria piaga per i fiorai e spesso anche per le piante di mimose (come quella di via Cappuccina, razziata anche quest'anno) hanno batutto le strade della città per fermare le vendite abusive, avendo come focus le zone in prossimità di semafori e luoghi pubblici particolarmente affollati.

Fermati 3 venditori abusivi

Nel corso del servizio mirato, i carabinieri hanno elevato numerose sanzioni amministrative e penali, in particolare a 3 venditori del Bangladesh che cercavano di vendere agli automobolisti in sosta o transito mazzetti a prezzo stracciato. Per ciascuno degli abusivi è scattata una sanzione di oltre 5mila euro. Accertamenti ulteriori hanno permesso di appurare che ad uno dei bengalesi era stato anche notificato un avviso di espulsione non eseguito. Per questa ragione è stato denunciato e accompagnato all'ufficio stranieri per il prosieguo della procedura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

590 mazzi sequestrati

Anche la Municipale nella giornata di giovedì ha predisposto un servizio mirato di contrasto al commercio abusivo. Nella fattispecie gli agenti della polizia locale hanno sequestrato 795 mazzi di mimose e contestato 4 verbali amministrativi e 49 di rinvenimento. L'attività, diffusa su tutto il territorio di terraferma, si è concentrata soprattutto lungo le principali arterie di traffico, da via Miranese a via Fratelli Bandiera fino a via Martiri della Libertà, senza tralasciare le principali vie del centro come Corso del Popolo e via Torino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento