MestreToday

Marito violento e ossessivo allontanato di casa: non potrà avvicinarsi alla moglie

L'uomo, un 34enne di Mestre, nel corso del 2019 ha reso impossibile la vita alla donna, rendendosi responsabile di reiterati episodi di violenza fisica e verbale

Da inizio 2019 aveva cominciato a denunciare l'uomo alle forze dell'ordine per continui maltrattamenti, sia verbali che fisici. Una situazione familiare molto delicata quella della donna, residente a Mestre con il marito, O.G. di 34 anni. Gli episodi di violenza, ossessivi e continui, dopo tutti gli accertamenti del caso da parte dei carabinieri, hanno portato all'allontanamento dalla casa familiare dell'uomo, oltre al divieto di avvicinarsi alla moglie.

Marito violento di allontanato di casa

La misura cautelare è stata richiesta e ottenuta dai militati della stazione di Mestre, dopo che la donna a più riprese si era presentata alla "Stanza tutta per sé", allestita presso la caserma mestrina in collaborazione con l'associazione Soroptimist Italia, per denunciare le continue violenze dell'uomo. I successivi accertamenti dei carabinieri hanno portato al provvedimento di allontanamento del marito manesco.

Violenze familiari: «Segnalatele al 112»

I carabinieri invitano sempre, nel caso di sussistenza o conoscenza di episodi di violenza familiare, di segnalarli immediatamente alle forze dell'ordine, prendendo contatti con le stazioni dei carabinieri o chiamando il 112: «Solo in questo modo - sottolinea l'Arma - si riuscirà a prevenirne le condeguenze, attivando le necessarie misure di tutale nei confronti delle vittime».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento