MestreToday

Ladri nel ristorante indiano, rubato il computer per le ordinazioni

I delinquenti nella notte tra giovedì e venerdì sono penetrati da "Bombay Spice" di via Forte Marghera a Mestre. Sparito anche il fondo cassa

Per la giornata di venerdì per forza di cose le ordinazioni dovranno essere prese alla vecchia maniera, con carta e penna. I ladri, infatti, nella notte si sono portati via il costoso computer che serviva a gestire le comande e i rapporti tra cucina e camerieri. Oltre che i tavoli liberi da assegnare ai clienti. A finire nel mirino dei delinquenti stavolta è stato il ristorante indiano "Bombay Spice" di via Forte Marghera a Mestre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessun allarme scattato e possibilità dei predoni quindi di fare razzia con tutta calma, portandosi via il prezioso strumento informatico e i soldi del fondo cassa, che di per sé pare non fossero molti. Il computer, invece, aveva un valore di alcune migliaia di euro e la sua scomparsa costituisce un duro colpo per lo staff. I delinquenti si sono limitati a forzare una finestra e a mettere piede nel locale, dopodiché hanno cercato di impossessarsi di quanto di valore hanno trovato a portata di mano. L'allarme è stato lanciato solo la mattina seguente, allertando le forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento