MestreToday

Ladri scatenati in concessionaria: "smontano" 40 Bmw in esposizione, bottino pesante

Il colpo nella notte tra sabato e domenica alla MotorSport di via Orlanda a Mestre. Razziate una quarantina di auto usate. Via numerosi pezzi di carrozzeria per un valore di 45mila euro

Hanno avuto tutto il tempo di lavorare di fino, cogliendo fior da fiore ciò di cui avevano bisogno. Il problema è che non si sta parlando di materiale di poco valore, bensì di pezzi di carrozzeria di Bmw. Il furto, molto ingente, è stato messo a segno lo scorso weekend, quando una batteria composta da 4 o 5 ladri si è intrufolata all'interno della concessionaria "MotorSport" di via Orlanda a Mestre. Il valore del bottino è ancora in via di quantificazione, ma si aggirerebbe sui 45mila euro.

Gli intrusi si sono mantenuti all'esterno della struttura che ospita uffici e showroom, dunque non hanno avuto bisogno di forzare alcunché. Con ogni probabilità si sono posizionati con un furgone nelle vicinanze e hanno poi caricato la refurtiva "a mano". Dalla quarantina di auto in sosta sono spariti volanti, paraurti, cofani. Di tutto un po'. Dalla concessionaria confermano il furto, sottolineando che i delinquenti sono stati anche molto abili: "Era gente esperta e organizzata - dichiarano - questi colpi non si improvvisano. Il danno che abbiamo subito è sicuramente pesante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Del resto di furti del genere tra auto in sosta nella pubblica via se ne segnalano numerosi, ma mai di questa "entità". Il colpo è stato scoperto solo lunedì mattina, al ritorno al lavoro dei dipendenti. I quali si sono trovati davanti agli occhi i segni inequivocabili della razzia: le Bmw erano "smontate" e orfane di numerosi pezzi. Sul posto subito dopo si sono portati i carabinieri della compagnia di Mestre, che hanno effettuato un accurato sopralluogo. Al vaglio anche eventuali telecamere di sorveglianza, specie per individuare il furgone o comunque il veicolo utilizzato dai delinquenti per allontanarsi. Con ogni probabilità la refurtiva si trova già all'estero, pronta per essere rivenduta sottobanco. Il fatto che questo tipo di razzie si susseguano indica che i banditi possono contare su oliati canali per ricettare quanto trafugato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento