MestreToday

“La vela” di viale ancona diventa la casa degli architetti

Spazio rinnovato al numero 30 di viale Ancona, a Mestre. L’obiettivo: fare squadra tra professionisti e offrire agli architetti strumenti per lavorare meglio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Sedici postazioni in co-working di fronte al Comune di Venezia. Al piano terra di viale Ancona 30 a Mestre, proprio nella punta dell’edificio in vetro “La Vela”, Design2Taste ha allestito sedici postazioni per architetti e interior designer, che possono lavorare in un openspace condiviso seguendo il modello di quanto già accade nella sede D2T di Londra. Questi professionisti hanno così la possibilità di avere un proprio ufficio a prezzo contenuto e in una posizione strategica ma, soprattutto, di trovarsi fianco a fianco con persone che operano nel medesimo settore.

Servizi gratuiti per Architetti e Interior Designer. La società mette poi a disposizione degli architetti (tutti, non solo i co-worker) anche una serie di servizi aggiuntivi: • sportello gratuito di consulenza legale, attivo una volta al mese; • sportello gratuito di consulenza finanziaria, attivo una volta al mese; • due sale meeting per incontrare i propri clienti in un ambiente professionale ma confortevole e facilmente raggiungibile con mezzi propri o pubblici; • consulenza gratuita sui progetti in essere, per capire come migliorare la gestione del proprio lavoro, ottimizzare i costi e aumentare i ricavi; • accesso a un database di 250+ aziende del mobile, con condizioni vantaggiose e riservate.

Giornate formative e Design Spritz. Viale Ancona 30 non è solo co-working, ma anche spazio camaleontico in cui periodicamente prendono vita eventi di formazione, culturali e di intrattenimento. Per il 2020 è già pronto un ricco calendario di pomeriggi formativi per architetti, con rilascio di CFP dal CNAPPC, e saranno riproposti i design spritz, momenti conviviali aperti a professionisti e non, per conoscersi, scambiarsi opinioni, raccontare i propri progetti, e favorire il match tra le persone e gli architetti più adatti ad occuparsi della realizzazione dei loro habitat, senza che la componente economica a disposizione costituisca un limite o una discriminante.

Per info sullo spazio co-working e sulle iniziative di formazione è possibile visitare il sito www.design2taste.org. Le postazioni di lavoro si possono occupare a partire dall'1 febbraio.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento