MestreToday

Isre lancia due hackathon con in palio 1000 euro

Volvero, la startup per la condivisione delle auto private, e Heragreen, l'azienda che propone serre idroponiche per interni lancia la sfida per i primi di marzo allo IUSVE Cube, alla Gazzera. Un reality show delle idee a cui possono partecipare gratuitamente lavoratori e studenti (vitto e alloggio compresi). Iscrizioni da subito su www.isre.it.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"ISRE, Istituto superiore internazionale salesiano di ricerca educativa, nell’ambito del progetto “ISRE CUBE: incubatore per l’innovazione sociale”, promosso dalla Regione del Veneto e dal Fondo sociale europeo, in collaborazione con Università Ca’ Foscari, IUSVE, Venice international university, Conform, Disma, istituto Poster, Anapia, Cisl Veneto, Fondazione Corazzin, Comune di Venezia, Comune di Jesolo, Intesa San Paolo Formazione, organizza nel mese di marzo 2019 due HACKATHON TEMATICI APERTI.

L’obiettivo dell’iniziativa è promuovere soluzioni tecnologiche e di comunicazione per incentivare la Green economy e valorizzare la qualità della vita e dell’ambiente. «Gli hackathon sono eventi informali, dinamici e volti ad un risultato immediato – spiega Ruggero Segatto, direttore di ISRE- che per noi avrà un duplice scopo: aiutare le due aziende che lanciano le sfide a risolverle con creatività ed efficacia e tessere una rete di rapporti umani e professionali a sostegno dei cosiddetti “cervelli in fuga” che rientreranno in Italia grazie al progetto ISRE Cube, articolato in seno ad Inn Veneto».

«La particolare conformazione dell’avveniristica sede IUSVE Cube –afferma Francesco Arleo, consulente di ISRE- scelta per lo svolgimento degli hackathon, ci permetterà di “sigillare” per 48 ore i partecipanti all’interno di una struttura dalle ampie vetrate così da rendere trasparente ai passanti il concetto di “work in progress”. Il nostro team di comunicazione, grazie all’attività di laboratorio multimediale permanente, racconterà minuto per minuto lo svolgimento della competizione digitale anche nei social media».

La partecipazione è gratuita. Ogni partecipante potrà usufruire gratuitamente dei pasti previsti nelle due giornate e del pernottamento in una struttura vicina, a seconda della provenienza e previo specifico accordo con l’organizzazione. Per iscriversi occorre prenotare la propria presenza e accettare il regolamento, tramite i link segnalati nella home page del sito www.isre.it oppure su www.qomete.com entro e non oltre: · l’11 marzo 2019 per l’Hackathon del 15/16 marzo; · il 18 marzo 2019 per l’Hackathon del 22/23 marzo. Ogni informazione sugli hackathon è contenuta nei siti sopra indicati. Sarà possibile iscriversi come team già costituito da, massimo, quattro persone oppure, se ci si iscrive come singoli, si verrà aggregati ad un team secondo le competenze e a discrezione degli organizzatori. Verrà stilata una graduatoria degli iscritti all’interno della quale i soggetti occupati, dipendenti o liberi professionisti, avranno precedenza. Gli hackathon si svolgeranno presso lo IUSVE Cube di via dei Salesiani, 15 a Mestre (Ve)."

Torna su
VeneziaToday è in caricamento