MestreToday

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Apre la nuova concessionaria Carraro: «Qui c'è tutto lo spirito imprenditoriale veneto»

Lo showroom Mercedes-Benz è stato realizzato in via Martiri della Libertà, ha caratteristiche avveniristiche e impiega 35 dipendenti. Il governatore Zaia ospite dell'inaugurazione

 

È completato e a disposizione del pubblico il nuovo showroom Mercedes-Benz del gruppo Carraro a Mestre. La struttura occupa 3.500 metri quadri di superficie su uno spazio totale di 17mila, è dotata di una vasca di accumulo di 1.500 metri cubi per l’invarianza idraulica, di un impianto fotovoltaico da 70 kW e di un tetto giardino da 1.000 metri quadri. La sede si trova in via Martiri della Libertà 350 ed è stata definita «avveniristica», la prima in Europa costruita sul modello MAR 2020 ideato da Mercedes-Benz per coniugare i più alti livelli di digitalizzazione con le richieste della clientela più esigente. L'investimento è importante: circa 8 milioni di euro per un progetto che dà lavoro a 35 dipendenti, di cui 25 nuovi assunti, che si aggiungono ai 287 già in organico del gruppo oggi presente con le sue dieci filiali nelle province di Treviso, Venezia, Belluno e Udine.

Che questa apertura sia un evento importante per il territorio lo testimonia la presenza, all'inaugurazione, del presidente della Regione Luca Zaia: «La famiglia Carraro - ha detto - è il migliore esempio di quello spirito imprenditoriale veneto, che non si dà mai per sconfitto anche di fronte alle prove più difficili». Con lui c'erano il presidente Mercedes-Benz Italia, Radek Jelinek, e l’assessore del Comune di Venezia Simone Venturini. La struttura è realizzata dal gruppo Carraro di Susegana, rappresentato dal presidente Francesco e dai suoi figli Ruggero, amministratore delegato divisione auto e Giovanni, amministratore delegato divisione veicoli commerciali e industriali.

Carraro conta per fine anno di aumentare il fatturato di circa il 10% (rispetto ai 170 milioni di euro raggiunti nel 2018) vendendo 6 mila veicoli. Per Jelinek, il gruppo rappresenta «un fiore all’occhiello per la casa tedesca» grazie alla sua solidità «che è dovuta in gran parte alla straordinaria famiglia che ne è a capo». Nel corso della cerimonia è stato osservato un minuto di silenzio nel rispetto del ricordo delle vittime dell’acqua alta a Venezia

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento