MestreToday

Problemi alla linea elettrica, il tram si ferma a Mestre. Ripartenza dopo pochi minuti

E' accaduto alle 10.35 di martedì in viale San Marco. La linea T1 è stata interrotta fino al ripristino delle condizioni normali. Passeggeri costretti a scendere dal "siluro rosso"

Si è fermato ancora una volta. In questo caso nessuna auto in panne ferma in corsia o ostacoli in carreggiata. Stavolta il problema, come già accaduto in passato, sarebbe stato riconducibile alla linea aerea elettica del tram. Se l'energia viene a mancare, il "siluro" per forza di cose si ferma. Come è successo martedì mattina in viale San Marco a Mestre: il convoglio rosso non ha più continuato la sua corsa.

Alle 10.35 i passeggeri sono stati fatti scendere, tra le prevedibili lamentele di quest'ultimi. Si sono visti scompaginare la mattinata, avendo la necessità di raggiungere la fermata più vicina per salire a bordo di un bus. Lo stop è durato per pochi minuti, anche se la ripartenza è stata comunicata più tardi. Tanto è bastato però per causare un disservizio più o meno pesante (a seconda dei casi singoli) ai passeggeri. Per ripristinare la situazione ottimale la linea T1 è stata fermata per il tempo necessario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tutto mentre proseguono gli interventi di messa in sicurezza della linea aerea: proprio nella notte tra lunedì e martedì sarebbero iniziati gli interventi di posizionamento di alcune fascette per evitare che i bulloni, nel caso si staccassero dalla sede, non finiscano a terra. Come accadde di recente sul ponte della Libertà: il pezzo impattò contro il parabrezza di un'auto, che riportò danni piuttosto pesanti. In virtù di quell'episodio (e degli altri precedenti) il ministero dei Trasporti aveva inviato una lettera per chiedere ragguagli a Pmv e Comune. Dopodiché l'incontro tra le parti e la decisione di posizionare sulla strada fascette "anti-bulloni". Il rischio è che l'Ustif, l'ufficio territoriale del ministero, decida, se reputerà insufficienti le misure prese, di bloccare la linea. Ma è un'ipotesi allo stato molto remota. 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento