MestreToday

Morto dopo una serata con gli amici: disposta l'autopsia

La vittima è un 34enne originario della Sicilia. Aveva festeggiato un compleanno a Chioggia

Una serata di festa con gli amici, per festeggiare un compleanno. Poi è andato a dormire ma non si più risvegliato. Solo il giorno seguente l'amico che era con lui si è accorto che Giuseppe Gagliardo, 34 anni, non respirava più. Ha chiamato i soccorsi ma gli operatori del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Una morte i cui contorni non sono ancora del tutto chiari. La procura di Venezia ha disposto l'autopsia sul corpo del giovane, operaio originario di Gela, in Sicilia, per comprenderne le cause. 

La ricostruzione

Gagliardo, secondo quanto ha raccontato l'amico ai carabinieri, aveva trascorso la serata a Chioggia, a una festa di compleanno. I due intorno alle 4 sono rientrati in un ostello nei pressi della stazione ferroviaria di Mestre e sono andati a dormire. L'amico ha riferito che durante la nottata avevano bevuto degli alcolici. Alle 14, poi, il compagno di stanza ha fatto la tragica scoperta. In camera non sono state trovate tracce di droga dai militari, che hanno eseguito un lungo sopralluogo. Adesso, solo l'autopsia potrà stabilire cosa è realmente accaduto. Sul corpo della vittima non sono stati finora riscontrati segni che possano far pensare a una morte violenta. Gagliardo è morto per arresto cardiocircolatorio. 

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento