MestreToday

Ladri a Mestre, tre arresti

Sono stati bloccati dalla polizia in due occasioni diverse, durante la notte

Piazzale Cialdini, foto d'archivio

Tre persone sono state arrestate stanotte a Mestre dalle volanti della polizia, in due distinte occasioni. La prima, attorno alle 3, in seguito alla segnalazione di un tentativo di furto all'interno dello studio medico del logopedista Michele Guarinoni di via Rubicone: due ladri hanno forzato la porta d’ingresso e sono entrati all'interno, cercando soldi da portare via, ma sono stati interrotti proprio dall'arrivo delle pattuglie. Perquisiti, sono stati trovati in possesso di circa 300 euro in contanti e diversi attrezzi da scasso. I due - un ventenne veneziano e un tunisino di 26 anni - sono stati arrestati in flagrante per il reato di tentato furto aggravato in concorso. In queste ore si sta svolgendo il processo per direttissima.

L'altro arresto è avvenuto in piazzale Cialdini. I poliziotti hanno bloccato per un controllo K.M., marocchino di 26 anni, scoprendo che era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Venezia per il reato di tentato furto aggravato. Dopo gli accertamenti del caso, lo hanno accompagnato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato un corpo trovato nel Piave: è Mattia Bon, scomparso l'estate scorsa a Sappada

  • Schianto a Caltana, morta una ragazza di 25 anni

  • Grosso giro di prostituzione in due locali: prestazioni fino a 1500 euro a notte, 5 persone in arresto

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • Un morto sui binari a Porto Marghera

  • 57enne muore soffocato da un pezzo di torta

Torna su
VeneziaToday è in caricamento