MestreToday

Falso ispettore Inps alla porta, anziana derubata di 5mila euro

Ennesimo caso fotocopia a Mestre, dove un uomo ben vestito e dai toni affabili è riuscito a imbrogliare una 72enne proprio tra le mura di casa sua

Via Bembo

Continuano le truffe che vedono come vittime gli anziani, sempre sorpresi in casa propria e imbrogliati da qualche delinquente dai modi gentili e la faccia di bronzo. L'ultimo caso, come racconta la Nuova Venezia, si sarebbe consumato a Mestre, in via Bembo, dove il malintenzionato di turno si sarebbe addirittura spacciato per un ispettore dell'Inps.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONTROLLI FASULLI – L'episodio è avvenuto il 30 maggio, quando un individuo affabile, ben vestito e munito di un cappellino blu “d'ordinanza” ha suonato alla porta di una 72enne del posto. L'uomo, armato di un sorriso smagliante e di una storia convincente, ha detto alla donna di essere un impiegato dell'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale e di essere impegnato in un controllo riguardo i risparmi dei cittadini. L'anziana padrona di casa, che in quel momento era sola, non ci ha messo molto a mettere mano ai suoi contanti, poco più di cinquemila euro, e portarli davanti al finto ispettore. Al truffatore sono bastati pochi secondi per intascarsi i soldi con un rapido gioco di mano e quindi dileguarsi, uscendo in un lampo dalla porta da cui era entrato. La vittima ci ha messo un po' a capire quanto era accaduto, ma poi non ha esitato a chiamare la polizia, fornendo una rapida descrizione del malvivente. Gli agenti, comunque, non hanno potuto trovare il responsabile, volatilizzatosi nel nulla, ma il sommario identikit del truffatore sembra coincidere a quello tracciato da un altro anziano preso di mira da un falso ispettore Inps (in quel caso però il delinquente era stato allontanato dalla sua vittima ed era dovuto scappare a mani vuote). Due settimane prima, invece, una 70enne di Favaro si era vista sottrarre circa 10mila euro da una presunta “ispettrice ragionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento