MestreToday

Si ritrovano un nuovo fornitore di energia, la firma sul contratto è di un anziano che abita altrove

L'episodio, documentato da Adico, riguarda una palazzina di via Ciardi a Mestre

La fantasia spesso non ha né limiti né confini. E in quanto a fantasia gli agenti che vendono contratti di fornitura di luce e gas non sono secondi a nessuno. A dimostrarlo, se ce ne fosse bisogno, l'ennesimo caso seguito dall'ufficio legale dell'Adico e caratterizzato da un contratto fasullo. Le "vittime" sono gli inquilini di un condominio di via Ciardi, 33 A, che da un giorno all'altro si sono ritrovati clienti di un nuovo fornitore, senza averne fatta richiesta. Che è successo? Difficile dirlo anche se, dopo una verifica effettuata dagli inquilini stessi, è emerso che il contratto in questione è stato firmato da un anziano classe 1931 che abita in una via adiacente al condominio. Questa la vicenda.

I fatti

A inizio gennaio i condomini della palazzina di via Ciardi che consta di cinque appartamenti (ed è quindi senza amministratore) riceve la comunicazione di chiusura contratto da parte del gestore. «Ma come? - si chiedono gli inquilini - nessuno ha chiesto la chiusura del rapporto». A fine gennaio, ecco un'altra sorpresa: una bolletta della luce da parte del nuovo fornitore. A quel punto, A.R., uno dei condomini delegato dagli altri a rappresentarli, va nei vicini uffici dell'azienda e chiede di visionare il contratto che li legherebbe al nuovo fornitore. Risultato? «Come riferitoci dallo stesso rappresentante dei condomini che si è rivolto a noi - spiega Carlo Garofolini, presidente dell'Adico -, il contratto riportava i dati nonché la firma di un 87enne che abita in zona ma non vive nel condominio, come si è appurato dopo alcune ricerche. Fra l'altro l'uomo risultava addirittura amministratore della palazzina di via Ciardi, 33 A. Il contratto era stato siglato a fine ottobre e prevedeva un mese gratuito di fornitura».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • purtroppo per questi truffatori non esiste la galera. sarebbe però da rendere pubblico il nome della società

Notizie di oggi

  • Mestre

    Scoperti cinque ostelli abusivi a Mestre, maxi multa da 16mila euro

  • Attualità

    Nominato il nuovo questore di Venezia: è Maurizio Masciopinto

  • Attualità

    I kayak possono tornare a navigare nei rii di Venezia

  • Cronaca

    Incassò 400mila euro con prestiti da usura: in manette

I più letti della settimana

  • Auto esce di strada e finisce contro un albero: morto il conducente

  • Eroina, quarta overdose in un mese: trovata morta una 36enne

  • Incidente in Valsugana: muore motociclista veneziano

  • Conto salato al momento di disdire il contratto con la compagnia telefonica: quasi 800 euro

  • Sciopero del personale Trenitalia, 24 ore di stop

  • In marcia per il clima, Venezia raccoglie l'appello: studenti attivisti assaltano la laguna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento