MestreToday

Festival della politica 2019: ambiente, società, cultura e ambito internazionale. Ospite, Ségolène Royal

  • Dove
    M9
    Via Alessandro Poerio
  • Quando
    Dal 04/09/2019 al 08/09/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
Festival della Politica, archivio

Ségolène Royal alla nona edizione del Festival della Politica di Mestre. La rassegna, dal 5 all'8 settembre, ruoterà attorno ai temi della sostenibilità ambientale e della politica internazionale e, nel trentennale della caduta del Muro di Berlino, si tornerà a parlare di vecchi e nuovi muri.

L'anteprima del Festival mercoledì 4 settembre, sarà caratterizzata dalla presenza di ospiti stranieri: oltre a Ségolène Royal, Miguel Angel Moratinos, Yves Mény. Per questi incontri  è prevista la traduzione consecutiva con un traduttore sul palco, come avviene in tutti i principali Festival italiani. 
Agli ospiti stranieri si aggiungeranno gli altri relatori, come di consueto tra i principali protagonisti del panorama culturale italiano. Il Festival assume dunque un respiro internazionale.

Le novità

Il Festival si ripropone con nuovi format, nuove partnership e nuove location, allargando l'utilizzo e il recupero degli spazi pubblici. Si consolida la collaborazione con M9 e il Centro Studi di Politica Internazionale (CeSPI), inizia un rapporto con Quorum/YouTrend, che consentirà tra le altre cose di promuovere alcuni workshop teorico-pratici dedicati all’approfondimento dei nuovi linguaggi e delle nuove tecniche della politica (iscrizioni www.festivalpolitica.it) e con lordine degli Architetti, con un focus sui temi della rigenerazione urbana. 

Ospiti

Complessivamente saranno oltre 50 gli ospiti della nona edizione, provenienti dai mondi del giornalismo, della cultura e della ricerca: tra gli altri Massimo Cacciari, Ernesto Galli Della Loggia, Angelo Panebianco, Carlo Cottarelli, Ilvo Diamanti, Piero Fassino, Marco Damilano, Alessandra Ghisleri, Alessandra Sardoni, Ezio Mauro, Nando Pagnoncelli, Luigi Brugnaro, David Parenzo, Sofia Ventura, Gianfranco Bettin, Giuliano Da Empoli, David Allegranti. 

Rigenerazione urbana

«L’acquisizione di una dimensione internazionale è il segno più evidente della crescita del Festival della Politica - osserva Nicola Pellicani, animatore del Festival - un obiettivo fortemente inseguito, che il Festival ha costruito nel tempo: non abbiamo mai potuto contare su grandi mezzi e finanziamenti, ma il prestigio del Festival non ha mai smesso di crescere grazie alla qualità dei suoi ospiti e dei suoi dibattiti: un valore culturale che oggi viene riconosciuto anche al di fuori dei confini nazionali». Il Festival animerà tutto il centro di Mestre e comprenderà tra gli spazi anche l'ex emeroteca di via Poerio, che si aggiunge alle location già collaudate: piazza Ferretto, Chiostro e Auditorium M9, piazzetta Pellicani, piazzetta Battisti e Arena Toniolo.

Temi

L’Edizione 2019 si innesta sulla linea oramai consolidata di un Festival che ogni anno chiama a raccolta docenti universitari, giornalisti, sociologi, economisti, filosofi, scrittori per discutere in modo serio e approfondito sui principali temi dell’attualità politica, nazionale e globale. In questo quadro, molti saranno i temi affrontati: politici, economici, sociali, ma anche filosofici e scientifici. Uno sguardo particolare sarà riservato alla politica internazionale, anche attraverso il coinvolgimento di ospiti stranieri provenienti dalla politica e dalla diplomazia internazionale. 

Politica internazionale

Gli appuntamenti centrali del Festival saranno caratterizzati dai “dialoghi pomeridiani” che affrontano i principali temi dell’attualità politica e che si svolgeranno nelle piazze principali di Mestre e nel Chiostro del Museo M9. Gli incontri sono curati in collaborazione con il CeSPI. 
Un confronto dedicato al tema attualissimo del cambiamento climatico vedrà protagonisti Ségolène Royal, ex ministro dell'Ambiente francese, presidente Cop21 e presidente di un'organizzazione che si occupa di combattere i cambiamenti climatici, e Carlo Carraro, ex rettore dell'Università Ca' Foscari e direttore dell’International Centre for Climate Governance (Iccg). Un altro dibattito vedrà la partecipazione di Miguel Ángel Moratinos, ex ministro degli Esteri spagnolo, ora alto rappresentante delle Nazioni Unite dell'Alleanza delle Civiltà, che dialogherà con Angelo Panebianco e Piero Fassino.
 Un dialogo coinvolgerà lo studioso di scienze politiche Yves Mény, che discuterà con Maurizio Ferrera, editorialista, di politiche sociali e welfare.

Scienza e filosofia

È prevista in Arena Toniolo una sezione dedicata alla riflessione sui rapporti tra Scienza e Filosofia, curata da Massimo Donà (filosofo, docente all'Università San Raffaele e membro del cda della Fondazione Gianni Pellicani) e dal filosofo della scienza Giulio Giorello. 
Tre incontri  con Alessandro Minelli (biologo, docente Università di Padova), Claudio Bartocci (matematico, docente Università di Genova), Monica Centanni (Filologa classica, docente Università Iuav). Inviteranno a riflettere sui complessi rapporti tra sapere scientifico e sapere umanistico, aiutandoci a esplorare lo stato di salute e il destino della cultura nella nostra società, risalendo alle radici delle sue articolazioni fondamentali in un itinerario che abbraccerà secoli di storia.

Spazio Dante

Antonio Gnoli, filosofo ed editorialista, dopo aver curato nelle precedenti edizioni cicli tematici sulle figure di Machiavelli, Pasolini, Shakespeare, Dostoevskij, quest'anno presenterà in Arena Toniolo una sezione monografica dedicata a Dante Alighieri. Mentre in Italia e nel mondo fervono i preparativi in occasione dei 700 anni dalla morte del poeta, che si celebreranno nel 2021, a settembre la figura del massimo poeta italiano sarà analizzata al Festival della Politica con la partecipazione di grandi dantisti e intellettuali: Carlo Ossola (Filologo e critico letterario), Andrea Mazzucchi (Filologo), Giacomo Marramao (filosofo), Massimo Cacciari.

Collaborazioni

Il Festival è stato costruito assieme al Comune di Venezia. Si consolida la collaborazione con la Fondazione di Venezia e M9, che ospiterà alcuni incontri della manifestazione, e con il CeSPI che ha consentito di approfondire le tematiche di politica internazionale. La nuova partnership con Quorum/YouTrend ha consentito di organizzare alcuni workshop ad iscrizione, dedicati a tematiche quali il ruolo e le tecniche dei social media nella comunicazione politica, le tecniche di analisi dei dati elettorali, i sondaggi come strumento di analisi politica, lo storytelling nelle campagne elettorali.

Informazioni

Per informazioni e iscrizioni visitare il sito del Festival - www.festivalpolitica.it - o scrivere a festivalpolitica@fondazionegiannipellicani.it. Il Festival si svolge sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica, con i patrocini di Regione del Veneto e Città Metropolitana di Venezia. Come per le scorse edizioni, le presentazioni di libri insieme agli autori saranno curate in collaborazione con Marsilio Editori.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Inaugurazione del “Punto Prestito Libri” di Mestre: all'evento letture e rinfresco

    • solo oggi
    • 17 settembre 2019
    • Biblioteca Auser “Zorzetto”
  • Lezioni di Rock al Candiani: Assante e Castaldo raccontano i Queen, Prince e Bowie

    • dal 3 ottobre al 5 dicembre 2019
    • Auditorium del Centro Culturale Candiani
  • Il corpo ci parla. I disturbi psicosomatici: come si manifestano, come prevenirli e come risolverli

    • 4 ottobre 2019
    • Park Hotel Ai Pini

I più visti

  • Fantasmi di Venezia: passeggiate serali in laguna, tra miti e leggende "paurose"

    • dal 1 luglio 2017 al 31 ottobre 2019
    • San Marco
  • Authentic Human Bodies: gli studi di anatomia di Leonardo diventano realtà

    • dal 18 maggio al 30 settembre 2019
    • Palazzo Zaguri
  • Storie sulla pelle: tatuaggi in mostra al museo M9 di Mestre

    • dal 5 luglio al 17 novembre 2019
    • M9
  • L'Inferno di Dante all'Arsenale di Venezia con le sculture di Vasily Klyukin

    • dal 8 maggio al 24 novembre 2019
    • Arsenale
Torna su
VeneziaToday è in caricamento