MestreToday

Fermato e denunciato mentre passeggiava per il bosco di Favaro

L'uomo, di Dese, è stato controllato dai carabinieri locali. Nei giorni successivi si è spiegato: «Non ero più positivo al tampone, ma il responso non era ancora stato registrato»

Era risultato positivo al tampone del coronavirus, ma ha deciso comunque di fare una passeggiata nel bosco di Favaro Veneto. L'uomo, però (un trentacinquenne residente a Dese), è stato bloccato dai carabinieri, che lo hanno denunciato per violazione delle norme sul coronavirus.

A spasso nel bosco

All'atto del controllo sosteneva di essere sano. I carabinieri, che stavano presidiando in quel momento le aree verdi, hanno appurato con certificazione dell'Asl come l'uomo fosse positivo e potenzialmente contagioso. A quel punto, per lui, sono scattate le denunce penali per false attestazioni e delitti contro la salute pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La replica: «Non ero più positivo»

L'uomo, nei giorni successivi, ha spiegato che le cose stanno in modo un po' diverso e che lui al momento del controllo non era più positivo, solo che la comunicazione della negatività del suo tampone non era ancora stata registrata. «Io già conoscevo l'esito, poiché comunicatomi dall'ospedale di Dolo - ha scritto -. Ma quando i carabinieri mi hanno fermato e hanno controllato, il servizio di igiene e sanità pubblica non aveva ancora la risposta». L'uomo ha detto di aver chiesto l'archiviazione della denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un pene in cemento compare a San Marco

  • «Assembramenti fuori dai locali, gente senza mascherina: così torniamo indietro»

  • Un nuovo sistema di prenotazione nell'Ulss 3: non è più l’utente che chiama il Cup, ma viceversa

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Maneggio in fiamme: feriti padre e figlia, morti quattro cavalli

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento