MestreToday

«Via Carlo Martello non è sicura»: i residenti presentano un esposto

Gli abitanti chiedono la messa in sicurezza della strada attraverso una denuncia in procura

Uno scorcio di via Carlo Martello

Prima la protesta e la raccolta di firme. Ora l'esposto in procura tramite l'ufficio legale dell'Adico. Non si ferma la battaglia delle famiglie di via Carlo Martello, a Favaro, per mettere in sicurezza una strada «intrappolata da via Orlanda bis e puntellata da varie problematiche». «La nostra associazione - spiega Carlo Garofolini, presidente dell'Adico - sta seguendo da tempo la vicenda di queste famiglie che vivono nell'insicurezza e, per certi versi, nel degrado. L'esposto prende in considerazione anche le problematiche che riguardano via Gobbi».

L'esposto

Nell'esposto si legge che «in via Carlo Martello, al termine della strada, nel tratto sterrato, sono presenti alcune case i cui abitanti, con l'inizio dei lavori, vivono in condizioni disagiate e pericolose. La via è senza marciapiedi e illuminazione pubblica perché è privata e non è mai stata assunta la decisione di asservirla a uso pubblico. Le circa trenta famiglie che vivono li, in centro a Campalto, rischiano la vita ogni giorno se decidono di muoversi a piedi o in bicicletta. Inoltre sulla via è presente un tratto di strada pedonabile ma che non arriva fino all'intersezione con Via Gobbi lasciando, a tutti gli effetti, questo insediamento residenziale prigioniero tra due strade». In via Orlanda, poi, «la situazione è da considerarsi particolarmente problematica poiché la strada non ha marciapiede e c'è un continuo andirivieni di mezzi pesanti e bus turistici e in via Gobbi le condizioni del manto stradale costringono a continui interventi di manutenzione», continua la denuncia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furti e rapine per strada e nei negozi, refurtiva da 2 milioni: come agivano i banditi

  • Cronaca

    Maxi operazione contro i clan specializzati in furti: 10 in arresto, 1600 auto sequestrate

  • Cronaca

    Aziz e il desiderio di redenzione: gli scritti di un carcerato diventano libro e opere d'arte

  • Cronaca

    Banksy è stato a Venezia: il video pubblicato su Instagram

I più letti della settimana

  • Pugni e sassi contro due giovani: pitbull difende i padroni e azzanna gli aggressori

  • Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Maltempo: la mareggiata cancella la spiaggia a Eraclea, danni anche a Caorle

  • Denti perfetti: tutte le regole da seguire per una corretta igiene orale

  • Presunta violenza sessuale in discoteca, una ragazza all'ospedale

  • Torna l'acqua alta a Venezia, sarà un fenomeno "anomalo": toccherà quota 110 centimetri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento