MestreToday

Esche sospette segnalate nel bosco di Favaro. Durante le ricerche spunta una cassaforte

I Rangers sospettano la presenza di bocconi contenenti veleno. Nel frattempo è stato trovato un forziere probabilmente provento di qualche furto

Comunicano i Rangers D'Italia:

"Continuano senza esito le ricerche effettuate dal reparto zoofilo dei Rangers d’Italia di possibili tracce collegate alle esche sospette rinvenute e segnalate da un cittadino di Favaro all’interno del Bosco Ottolenghi. La segnalazione risale alla Vigilia di Natale: l'uomo, passeggiando con il proprio cane, ha rinvenuto dei bocconi sospetti nel verde. Da quel giorno le esche sottoposte ad analisi sono ancora in attesa di esito per comprendere se possano contenere qualche sostanza nociva.

Ma le sorprese non finiscono all’interno dell’area “Ottolenghi”. Nella serata di ieri viene rinvenuta una piccola cassaforte forzata oggetto di abbandono in seguito ad un probabile furto da qualche abitazione. Immediato anche l’intervento della polizia, cui è spettato il compito di recuperare l’oggetto per il continuo delle indagini."

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Immobile sgomberato alla Gazzera: tre denunciati

  • Cronaca

    Vede i carabinieri e tenta la fuga in bici: aveva con sé cocaina e un sasso di eroina

  • Cronaca

    Derubano una donna che sta facendo shopping: denunciate

I più letti della settimana

  • Incidente in Valsugana: muore motociclista veneziano

  • Un'anziana donna travolta e uccisa sulle strisce pedonali

  • Botte alla moglie e al figlio, un uomo arrestato a Venezia

  • Non si ferma per i riposi comandati: multa di 5 mila euro e camion fermo tre mesi

  • Le dosi di cocaina sotto il tappetino dell'auto: arrestata spacciatrice

  • Studente sorpreso con la droga a scuola: denunciato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento