MestreToday

Sequestrata marjiuana destinata al "mercato universitario", tre arresti

In manette un 43enne di Favaro Veneto e un 24enne di Cannaregio, fermati nel fine settimana a Favaro Veneto, e un romano di 40 anni, che li riforniva

La droga e il denaro sequestrati

Nei luoghi di aggregazione giovanile di Venezia e Mestre si era registrato un improvviso aumento dello smercio di droga. Le continue segnalazioni ai carabinieri hanno indotto i militari ad approfondire i controlli, che hanno portato all'arresto di tre persone: un 40enne romano ma residente da tempo a Favaro Veneto, un 43enne di Favaro Veneto vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, e un 24enne di Cannaregio.

I carabinieri, nel weekend tra il 10 e l'11 marzo hanno effettuato degli appostamenti per controllare i movimenti del romano, che, vista la sua prestanza fisica, spesso veniva impiegato come buttafuori in alcuni locali notturni. Anche in questo modo, secondo gli inquirenti, arrivavano ai giovani gli stupefacenti. Gli agenti, il fine settimana successivo, si sono appostati vicino alla sua abitazione di Favaro Veneto. A un certo punto hanno visto, e riconosciuto, un complice mentre scendeva da un furgone ed entrava in casa. Questione di pochi minuti e lo stesso usciva con in mano un borsone. Alla guida del veicolo, subito ripartito, il giovane, che riforniva clienti soprattutto in ambito universitario. Questo carico di droga sarebbe stato destinato a lui.

I carabinieri li hanno fermati poche centinaia di metri più in là. Nella borsa, nascosta sotto i sedili, è stato trovato mezzo chilo di marijuana, sequestrato. I due sono stati arrestati in flagrante per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Usciti allo scoperto, i militari poi hanno fatto irruzione nella casa del 40enne romano, trovando nel garage un altro mezzo chilo di marijuana, dello stesso "blocco" di quella sequestrata poco prima, e 2mila 500 euro in contanti, ritenuti proventi illegali. Di conseguenza anche lui è finito in manette. Lo stupefacente era destinato alla zona di Cannaregio. Sulla base degli elementi raccolti, una quarta persona, un 28enne veneziano, è stata denunciata in stato di libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Badante si schianta con l'auto: aveva un tasso alcolemico di 3,33

Torna su
VeneziaToday è in caricamento