MestreToday

Rintracciato negli uffici della municipalità, spacciatore finisce in carcere

L'uomo, un tunisino 35enne, è stato condannato dal tribunale di Venezia per fatti risalenti al 2018. Per lui anche una multa di 4mila euro

Già condannato per spaccio di stupefacenti, il tribunale di Venezia gli aveva imposto di scontare una pena di 2 anni di reclusione. Ora per S.F.D., 35enne cittadino tunisino, in Italia da irregolare, si sono aperte le porte del carcere lagunare.

Arrestato spacciatore Favaro

I militari dell'Arma di Favaro Veneto lo hanno rintracciato negli uffici della municipalità, dove si era recato per presentare una pratica amministrativa. Arrestato, è stato prima condotto negli uffici della locale stazione per effettuare gli accertamenti del caso, poi è stato condotto a Santa Maria Maggiore. Già condannato con pena sospesa, allo spacciatore è stata fatale l'ultima condanna in termini temporali, per un episodio di spaccio risalente al 2018. Oltre a due anni di pena da scontare, il 35enne dovrà pagare una sanzione di 4mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jesolo, fine estate col botto: nel weekend le Frecce Tricolori e la mezza maratona

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Tumore del colon-retto, l'ospedale dell'Angelo una vera e propria eccellenza: i dati

  • Lite finisce nel sangue: donna accoltella un uomo in centro a Mestre

  • Nessuna traccia di Mattia, ricerche proseguite tutto il giorno e sospese in serata

  • Incidente tra un'auto e un camion: giovane incastrato nell'abitacolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento