MestreToday

Consumano eroina tra le case, daspo urbano per due uomini

Un feltrino ed un fiorentino sono stati sorpresi dalla polizia locale ieri sera, in piazzale Bainsizza. Per loro una sanzione di 450 euro

Stavano facendo uso di eroina tra le auto parcheggiate in piazzale Bainsizza, in prossimità delle abitazioni. Due tossicodipendenti sono stati sorpresi ieri sera dagli agenti della polizia locale di Venezia, impegnati in un servizio di prevenzione sul territorio. Si tratta di un 31enne di Feltre e di un 34enne di Firenze. Per entrambi sono scattati la sanzione del valore di 450 euro e il daspo urbano.

Eroina, daspo urbano per due uomini

Sono 164 gli ordini di allontanamento impartiti nel territorio veneziano dal 19 giugno ad oggi, di cui 10 emessi a carico di persone dedite a spaccio e consumo di stupefacente in area pubblica. I provvedimenti della polizia municipale si concentrano su persone che, in un modo o nell'altro, creano disturbo al quieto vivere, e si sommano alle operazioni delle forze dell'ordine volte a contrastare lo spaccio di droga a Mestre.

Noto pusher in manette

Nel tardo pomeriggio di ieri, invece, la Municipale hanno intercettato in Corso del Popolo un noto pusher, normalmente operante al parco Albanese. Gli agenti lo hanno controllato subito, facendo intervenire anche una unità cinofile. Il fiuto di Lapo ha consentito di rintracciare due etti e mezzo di marjiuana, suddivisi in una quarantina di dosi nascoste in varie parti del corpo. Per D.L., maliano di 29 anni con precedenti specifici, sono scattate le manette.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Jesolo, fine estate col botto: nel weekend le Frecce Tricolori e la mezza maratona

  • Tumore del colon-retto, l'ospedale dell'Angelo una vera e propria eccellenza: i dati

  • Lite finisce nel sangue: donna accoltella un uomo in centro a Mestre

  • Nessuna traccia di Mattia, ricerche proseguite tutto il giorno e sospese in serata

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

Torna su
VeneziaToday è in caricamento