MestreToday

Due donne aggredite in poche ore: ladri in fuga

Gli episodi denunciati alle volanti lunedì pomeriggio a Mestre. In un caso la borsa sottratta è stata subito abbandonata dai malviventi che si sono dileguati

Foto: volanti della polizia

Due tentativi di rapina sono stati segnalati alle volanti della polizia in poche ore. Lunedì, verso le 16.25, gli agenti sono stati fermati a Mestre da una donna che ha raccontato di essere stata scippata della propria borsetta da due giovani probabilmente adolescenti. La signora ha riferito che, mentre passeggiava in viale Garibaldi con la sua amica, si è sentita sfilare la borsa e, nel momento in cui si è girata, di aver visto due ragazzini fuggire in direzione di via Baracca. A quel punto avrebbe urlato chiedendo aiuto, attirando l’attenzione dei passanti. I giovani allora, prima di fuggire via e dileguarsi, hanno lasciato cadere la borsa a terra. Proprio in quell’istante è passata la volante che si è subito messa sulle tracce dei due. Le ricerche sono ancora in corso.

Vittima a terra

In serata, verso le 20.20, la sala operativa ha inviato la volante in via Diaz, dove una donna ha riferito di aver subito un tentativo di rapina. Agli agenti arrivati sul posto la vittima ha spiegato che 10 minuti prima, mentre si trovava in via Bissuola all’altezza della fermata Actv, è stata avvicinata da un uomo che, dopo averle afferrato la borsa, ha iniziato a tirarla violentemente al fine di portarla via. La donna, opponendo un strenua resistenza, sarebbe riuscita a impedire il furto, ma a seguito dello strattone sarebbe caduta battendo il ginocchio destro a terra. Il ladro si sarebbe dileguato fuggendo in direzione di via Prati. Sono in corso le ricerche.
 

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Intolleranza al lattosio: i sintomi a cui stare attenti e come trattarla

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Malfunzionamento ad un motore: attive le torce del cracking

  • Rischia di annegare, soccorso dall'elicottero del Suem in spiaggia

  • Sciopero del trasporto pubblico: a rischio treni e autobus

  • Italo assume a Venezia: 5 mesi di stage e poi contratti a tempo indeterminato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento