MestreToday

In Italia nonostante il divieto di ritorno: trovato in stazione e espulso

Un 29enne albanese bloccato dalla polizia ferroviaria a Mestre e riaccompagnato in patria

L’ufficio immigrazione della questura di Venezia ha eseguito ieri sera l’espulsione di X.A., 29enne albanese trovato alla stazione di Mestre dagli agenti della polfer. Il giovane, infatti, si trovava in Italia nonostante fosse già destinatario di divieto di ritorno. Espulso una prima volta nel 2014, aveva tentato nell’agosto del 2018 di rientrare nel nostro Paese via mare, senza successo: quella volta, infatti, era stato intercettato dalla polizia di frontiera di Brindisi. Di recente, invece, ci è riuscito, stavolta via terra. Il giudice della direttissima ieri ha convalidato l’arresto e ne ha disposto l’immediato accompagnamento alla frontiera. Il 29enne è stato scortato fino a Tirana.

L'operazione rientra tra i controlli straordinari attivati in questi giorni nei principali scali ferroviari italiani, così come decretato dal capo della polizia Franco Gabrielli. Le verifiche si sono concentrare su viaggiatori e bagagli sia all’interno della stazione di Mestre che nei sottopassi.

Potrebbe interessarti

  • Lenzuola: ogni quanto vanno cambiate e perché

  • Micosi alle unghie: i rimedi fai da te

  • Zanzare: i migliori repellenti naturali per allontanarle

  • Moscerini della frutta: come eliminarli dalla propria cucina

I più letti della settimana

  • Si tuffa nel Piave: trascinato via dalla corrente scompare un ragazzo veneziano

  • Schianto fra 3 macchine, persone soccorse dal Suem 118 e portate all'ospedale

  • È morto Alex Ruffini, fotografo veneziano del grande rock

  • Pozzecco e la sconfitta: «Al Taliercio non si può giocare. Andate affanculo: spero di perdere la prossima»

  • Schianto in A27, auto fuori strada finisce in un campo: ferite due veneziane

  • «Addetti alla sicurezza non in regola»: il questore mette i sigilli al King's di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento