MestreToday

"Mi ha stretto la sciarpa attorno al collo e ha cercato di rapinarmi mentre camminavo"

Una 19enne mestrina ha denunciato che nei giorni scorsi sarebbe stata aggredita alle spalle in una laterale di corso del Popolo. Per fortuna sarebbe riuscita a divincolarsi e a scappare

Corso del Popolo

Poco dopo aver subito la presunta aggressione ha raggiunto il commissariato e ha presentato denuncia, ancora dolorante per quanto le era accaduto. Ennesima donna finisce nel mirino di malviventi che non esitano a entrare in azione per strada, mettendo nel mirino vittime che camminano sole. Anche in questo caso, come in un episodio di alcuni mesi fa denunciato da una donna in via Cappuccina, tutto si sarebbe svolto in centro a Mestre. Tra via Torino e corso del Popolo. 

Una colluttazione repentina avvenuta nei giorni scorsi tanto da non permettere alla vittima, una 19enne del posto, di indicare il punto esatto dell'aggressione. Stava camminando in una delle vie interne che collegano uno dei principali viali cittadini con via Torino, forse via Napoli o via Genova. Fatto sta che, secondo le sue parole, poco prima delle 8 qualcuno l'avrebbe avvicinata alle spalle mettendole qualcosa di simile a una sciarpa attorno al collo. Puntando sull'effetto sorpresa. A quel punto avrebbe cercato di strappare la borsa alla sventurata, che naturalmente non si sarebbe accorta del delinquente che le si stava avvicinando. Per fortuna la giovane sarebbe riuscita a divincolarsi dalla sua presa, per poi scappare a gambe levate allontanandosi il prima possibile dal luogo dell'accaduto. Senza voltarsi per evitare di incrociare lo sguardo dell'aggressore. Per questo motivo non avrebbe saputo descrivere nulla del ladro, che non avrebbe proferito nemmeno una parola durante la tentata rapina. 

Si allunga la lista di giovani che hanno denunciato di essere state aggredite da scalmanati negli ultimi tempi. Una 20enne residente a Campalto, infatti, a fine febbraio venne colpita con un pugno al volto da uno sbandato in piazza Municipio a Marghera mentre stava andando al lavoro. La foto del suo labbro gonfio fece il giro del web, al pari del racconto di quanto accadde a una 25enne che abita nelle vicinanze del parco Hayez della Cipressina. Agli inizi di aprile venne picchiata e presa per il collo da parte di un 31enne del Togo, poi denunciato. Per i traumi subiti fu costretta a tenere il collare per una settimana.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento