MestreToday

Alcol e giovani: più agenti e unità cinofile in piazza Ferretto. Guerra agli "shottini"

La Municipale ha stretto le maglie dei controlli nei confronti della movida del centro mestrino, dopo i recenti casi di cronaca: "Armi spuntate finché si vendono superalcolici a 1 euro"

Alcol e giovani, un connubio che spesso non ha portato a nulla di buono. Anche nel territorio veneziano. Come arginare il fenomeno? Forze dell'ordine e Comune stanno mettendo a punto alcune contromisure, specie nelle zone della movida. Non solo campo Santa Margherita, ma anche l'area vicina a Rialto e, in terraferma, quella a ridosso di piazza Ferretto. Oltre che i noti locali pubblici tra via Circonvallazione, via Verdi e via Piave. Queste le realtà su cui la polizia municipale sta cercando di mettere gli occhi anche attraverso un'opera di sensibilizzazione: il più delle volte i gestori dei bar non hanno responsabilità, perché se "sei figo" perché ti ubriachi allora la conclusione delle serate è sempre la stessa. 

Le maglie dei controlli in questi giorni si stanno stringendo soprattutto in centro a Mestre, dopo due episodi che hanno fatto discutere: la vigilessa rimasta ferita mentre stava cercando di riportare la tranquillità durante una rissa e il ragazzo picchiato a sangue all'altezza della fontana della piazza. Si tratta di casi in cui l'alcol ci ha messo lo zampino. E l'alcol spesso si accompagna anche alla droga: per questo motivo in questi giorni piazza e circondario sono presidiati da tre operatori supplementari, con in più il "rinforzo" di un'unità cinofila. "E' reato vendere alcolici a ragazzi di età inferiore a sedici anni - spiega il dirigente del servizio Sicurezza urbana della polizia municipale, Gianni Franzoi - per fortuna non abbiamo molti casi del genere. Non è un fenomeno di massa. Nel mirino abbiamo alcuni locali in particolare, come lo Youlan di via Circonvallazione a Mestre. E' stata disposta la chiusura anticipata alle 20 e i carabinieri controllano sempre la sua frequentazione. Vedremo se questa misura sarà sufficiente, altrimenti si prenderanno ulteriori provvedimenti. C'è stato un altro bar di via Ferro che non aveva alcuna autorizzazione alla vendita di bevande, ed è stato sanzionato pesantemente". 

Oltre alla repressione, si punta anche sulla sensibilizzazione nelle scuole: dal 29 febbraio (salvo rinvii) il liceo Franchetti ospiterà per primo una srie di incontri che le forze dell'ordine organizzeranno per spiegare i pericoli nascosti dietro ad alcol e droghe, oltre che per cercare di far luce sul fenomeno del cyber-bullismo. Un progetto coordinato dalla Prefettura che vede in campo polizia locale, polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia postale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stando ai dati, però, l'alcol è un pericolo soprattutto nella fascia oraria tra le 17 e le 20: "Quando facciamo controlli su strada i problemi più numerosi li riscontriamo nel tardo pomeriggio, quando la gente finisce di lavorare e va a bere l'aperitivo - spiega il comandante della polizia municipale, Marco Agostini - Poi ci si mette alla guida quando non si dovrebbe. Non è un caso che il numero di incidenti cresca proprio in corrispondenza di quelle ore. Il problema è che non è un comportamento che viene disapprovato socialmente". Per quanto riguarda i minorenni o i giovani in generale, il comandante lancia la guerra agli "shottini": "Finché ci sarà la possibilità di vendere superalcolici a 1 euro, il problema rimarrà", ha evidenziato. Anche Ca' Farsetti sul tema si sta muovendo: lunedì mattina Agostini è intervenuto proprio durante la seduta di una commissione congiunta che intende predisporre una mozione bipartisan (primo firmatario il capogruppo del Movimento Cinque Stelle, Davide Scano) che induca la Giunta, dopo l'ok del Consiglio, a disporre misure per contrastare il fenomeno dell'alcolismo tra i giovani, puntando su repressione, sensibilizzazione e informazione. Anche dei genitori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento